March 5, 2020 in programmazione by cinedetour

ATTENZIONE: IN OTTEMPERANZA AL DECRETO DPCM 4 MARZO 2020 PER IL CONTENIMENTO DEL COVID-19, IL CINEMA DETOUR SOSPENDE LA SUA REGOLARE PROGRAMMAZIONE A PARTIRE DA VENERDì 5 MARZO, PER CONSENTIRE LA VERIFICA DELLE  MISURE DA INTRAPRENDERE PER REGOLARE L’AFFLUSSO E LA DISPOSIZIONE IN SALA DEL PUBBLICO.
CI SCUSIAMO CON TUTTI I NOSTRI SOCI.


ATTENTION: IN COMPLIANCE WITH THE DECREE BY THE PRESIDENT OF THE COUNCIL OF MINISTERS OF MARCH 4, 2020 FOR THE CONTAINMENT OF COVID-19, DETOUR CINEMA SUSPENDS ITS REGULAR PROGRAMMING STARTING FROM FRIDAY MARCH 5, TO ALLOW THE VERIFICATION OF THE MEASURES TO BE TAKEN TO ADJUST THE ADMISSION OF THE AUDIENCE IN THE SCREENING ROOM.
WE APOLOGISE TO ALL OUR MEMBERS.

Free online streamings for you friends!

March 31, 2020 in News, programmazione by cinedetour

FILM IN STREAMING GRATUITO / FREE STREAMING MOVIES!

Care e cari Detourians,
non potendovi ospitare sulle nostre confortevoli poltrone e sul nostro divano rosso davanti allo schermo vi vogliamo consigliare ogni giorno un film da vedere a casa. Un atto che ci mantiene comunque uniti. Sono film che si trovano gratuitamente online. Vi segnaleremo anche dove poterli vedere in fondo alla sinossi.

ENG. Free online streamings for you friends! Classic and modern movies to watch together but at home! Stay home, be safe, take your time, be calm! See you again at Detour ass soon as possible! Find your link in the movie synopsis.


THE LAST MAN ON EARTH (L’ULTIMO UOMO SULLA TERRA) 

By Ubaldo Ragona & Sidney Salkow, (non accr./unaccr.). USA, 1964, 86, b/n. O.V. con sottotitoli italiano.
Con/with Vincent Price (Dr Robert Morgan), Franca Bettoia (Ruth Collins), Emma Danieli (Virginia Morgan). 

ITA. Trascurato all’epoca, oggi è considerato uno dei capolavori italiani della SF. Vincent Price, lo scienziato unico sopravvissuto a un’epidemia che ha trasformato gli uomini in vampiri, si aggira di giorno nella scenografia perfetta e deserta dell’Eur. Diretto nel 1963 da Ubaldo Ragona e Sidney Salkow, ambientato nel 1968, un B movie inquietante e amaro che anticipa La notte dei morti viventi di Romero e introduce i temi classici dell’horror successivo. Dal romanzo Io sono leggenda di Richard Matheson.

ENG. The Last Man on Earth (Italian: L’ultimo uomo sulla Terra) is a 1964 Italian-American science-fiction horror film based on the 1954 Richard Matheson novel I Am Legend. The film was directed by Ubaldo Ragona and Sidney Salkow, and stars Vincent Price. It was filmed in Rome with some location shots taken at EUR, Esposizione Universale Roma. It was released theatrically in the United States by American International Pictures and the UK in 1966. In the 1980s, the film fell into the public domain.

STREAMING: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:LAST_MAN_ON_EARTH_with_Vincent_Price_1964_HD_-_CC_available.webm

___________________________________________________________________________________


Diretto dal padre del cinema svedese.
THE OUTLAW AND HIS WIFE.

Titolo originale Berg-Ejvind och hans hustru.

Un film di Victor Sjöström, 100′ min. Svezia 1918, muto

ITA. Ribelli islandesi. Halla è un nome molto comune in Islanda, ma ha anche dei riferimenti storici e culturali precisi. Halla e il marito Eyvindur sono stati gli ultimi fuorilegge nella storia del paese, sopravvivendo in fuga per oltre vent’anni nel diciassettesimo secolo. Erano ladri di pecore e ribelli e molte storie su di loro sono state raccontate e fanno parte del patrimonio culturale tradizionale degli islandesi. Nel 1918, il padre del cinema svedese Victor Sjöström ha dedicato ai due uno dei suoi film più famosi, I proscritti, titolo italiano.

ENG. The Outlaw and His Wife (Swedish: Berg-Ejvind och hans hustru) is a 1918 Swedish silent film directed by Victor Sjöström, based on a play from 1911 by Jóhann Sigurjónsson. It tells the story of Eyvind of the Hills, an 18th century Icelandic outlaw.
The film was groundbreaking for its portrayal of wild nature. It was shot in two sessions in the spring and late summer 1917, with Åre and Abisko in northern Sweden acting as the highlands of Iceland (from wikipedia).

STREAMING GRATUITO:
https://www.youtube.com/watch?v=bEU4wHaP4xo___________________________________________________________________________________

Per Big & Little Detourians!

IL CAVALLO MAGICO

di Lotte Reiniger 1953, Germania, b/n, senza dialoghi. 

 Uno dei capolavori, per Big and Little Detourians, realizzati dalla regista e illustratrice Charlotte “Lotte” Reiniger (Berlino, 2 giugno 1899 – 19 giugno 1981). La regista tedesca deve la sua fama di artista all’uso delle “silhouette animate”, o delle “ombre cinesi”, nel cinema di animazione, di cui fu la massima specialista. Personaggi fiabeschi e ambientazioni fantastiche, ma al contempo realistiche, ritagliate a mano con estrema attenzione al dettaglio, capaci di conquistare il pubblico di bambini e adulti e la critica di tutti i tempi.

STREAMING GRATUITO.
“Il cavallo magico” di Lotte Reiniger 1953 (con cartelli in italiano): https://www.youtube.com/watch?v=sLGkm2wO6X8

___________________________________________________________________________________


LITTLE SHOP OF HORRORS (La piccola bottega degli orrori)
by/di Roger Corman, USA 1960, 70′. Con Jack Nicholson, Jonathan Haze, Jackie Joseph, Mel Welles, Dick Miller, Myrtle Vail.

ITA. La piccola bottega degli orrori è la storia di un ingenuo e ambizioso commesso del negozio di fiori Mushnik, in un sobborgo umido e malfamato di New York. Seymour (Jonathan Haze) è un appassionato di botanica ma soprattutto di piante strane, come quella trovata un giorno per caso al mercato da un vecchio cinese, da lui ribattezzata ‘Audrey 2′, in onore della sua collega Audrey, di cui è segretamente innamorato, anche se la ragazza è legata al violento dentista Orin. La bizzarra piantina – “la pianta non identificata più stupefacente d’America” – attira molti nuovi clienti al negozio di fiori, che sembrava ormai sull’orlo del fallimento, ma lo strano vegetale comincerà ben presto a manifestare ingordi appetiti antropofagi… la pianta può infatti realizzare tutti i desideri di Seymour, ma a patto che le sia garantita una congrua dose di sangue umano. Da questa impellente necessità di cibo nasce la battuta-tormentone della commedia, quell’Ho fame!, più volte pronunciata dalla pianta parlante, diventata negli anni Sessanta una sorta di ritornello per i ragazzi americani, un modo per ironizzare su tutta una produzione di film dell’orrore che il pubblico soprattutto giovanile seguiva per il piacere masochistico di vivere un incubo. Il film venne realizzato nel 1960 da Roger Corman, con uno dei budget più economici della storia del cinema, di appena 30.000 dollari, girato in appena tre giorni con una scenografia già esistente, affidando la parte di uno dei protagonisti all’allora sconosciuto Jack Nicholson. Dalla black comedy di Corman fu tratto in seguito un omonimo fortunatissimo musical off Broadway, da cui derivò a sua volta la versione cinematografica realizzata nel 1986 da Frank Oz.

STREAMING GRATUITO IN ITALIANO: https://www.youtube.com/watch?v=zFnmzfCyf-g  

ENG. When clumsy Seymour Krelborn spoils two of a client’s flowers, his boss Gravis Mushnick is ready to fire him from his flower shop until Seymour says he has mixed two different breeds of plant at home to create the “Audrey Jr.” hybrid. Mushnick agrees to give Seymour another chance, and the next day Seymour brings in Audrey Jr., which becomes Mushnick’s pride and joy and draws interest from his other employee Audrey Fulquard and more and more of their clients. Suddenly the plant ails, and Seymour accidentally learns that she likes blood. Upset because he doesn’t know how to feed her, he walks along the railroad track and throws a stone that accidentally hits the head of a man who falls on the track and a train runs over him. Seymour takes pieces of the body back to the shop and discovers that the plant likes human flesh. The next morning, Audrey Jr. has grown and become the attraction of the shop. But how will Seymour feed his plant again?

ONLINE FREE STREAMING O.V. ENGLISH:
 

___________________________________________________________________________________


FIORE. Amore sottochiave

Di Claudio Giovannesi (2016 Italia Drammatico, 105 min, o.v. italiano)

Interpreti: Daphne Scoccia, Josciua Algeri, Valerio Mastrandrea

Carcere minorile. Daphne, detenuta per rapina, si innamora di Josh, anche lui giovane rapinatore. In carcere i maschi e le femmine non si possono incontrare e l’amore è vietato: la relazione di Daphne e Josh vive solo di sguardi da una cella all’altra, brevi conversazioni attraverso le sbarre e lettere clandestine.

DISPONIBILE IN STREAMING SU RAIPLAY (necessario iscriversi al sito e poi cercare il film)

 

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on:

 

OTRFF VII >> Palmarès 2020

April 1, 2020 in Film Festival, News, OTRFF2019, programmazione by cinedetour

ON THE ROAD FILM FESTIVAL VII

Palmarès 2020

 

THE ROAD CONCORSO MEDIO-LUNGOMETRAGGI

On the Road Feature & Medium Length Films International Competition
14.2 > 23.2.2020
Cine Detour via Urbana 107 Roma

GIURIA / JURY
Presidente di Giuria / President of the Jury: Marco Videtta (scrittore, sceneggiatore / novelist, screenwriter). 
Con / With: Silvia Di Domenico (montatrice / film editor), Leonardo Cinieri Lombroso (documentarista / documentarist)
 
 BAIKONUR. EARTH di /by Andrea Sorini
Miglior Film 2020 / Best Film 2020
 
 
Motivazione del Premio / Reasons for the prize
“Per la capacità di raccontare con la sola forza delle immagini il costante rapporto fra Terra e Cielo nella storia di un popolo che sembra capitato lì per caso ma che in realtà è stato estromesso dal sogno altrui di toccare il cielo con un dito attraverso l’ingegneria spaziale. Come se gli alieni fossero già arrivati…Un reportage che, grazie a una fotografia pittorica, che a tratti ricorda le tavole di Moebius, diventa narrazione di un mondo a parte. Un viaggio metafisico, ricco di poesia.”
“For the capacity with only the strength of the images to show us the constant relationship between the Earth and the Sky in the story of a people who seem to be there by chance but who in reality were ousted from the others’ dream of touching the sky with a finger through space engineering. It is as if the aliens have already arrived….. A story which, thanks to painterly photography, at times reminds us of the Moebius strip, becomes the story of another world. A metaphysical journey, rich in poetry.


 THE OBSERVER di / by Rita Andreetti
Menzione Speciale della Giuria / Jury Special Mention

 

Motivazione del Premio / Reasons for the prize
“Per il coraggio di denunciare un regime oscurantista, che in apparenza sembra voglia rinnegare il passato ma che in realtà ne perpetua i metodi coercitivi e censori. E soprattutto per il merito di farci appassionare alla straordinaria figura e all’opera di Hu Jie, il pittore, incisore e documentarista cinese da anni sulla lista nera del regime. Un inno all’eroismo del cinema indipendente e allo spirito indomito di un artista che fino all’ultima inquadratura non rinuncia a lanciare al mondo il suo grido di dolore.”
“For the courage to denounce an unenlightened regime, which appears to want to negate its past but in reality prolongs its coercive and censorious methods. And above all credit for giving us the chance to be thrilled by the extraordinary persona and work of Hu Jie, the painter, engraver and Chinese documentary maker, for years on the black list of the regime. An anthem to the heroism of independent cinema and to the indomitable spirit of an artist who until the last frame does not flinch from throwing out to the rest of the world his cry of pain.”

⦁ I WISH I WAS LIKE YOU di / by Luca Onorati, Francesco Gargamelli
Premio del Pubblico Detour / Detour Audience Award


SHORT>CUTS CONCORSO CORTOMETRAGGI

On the Road Short Films International Competition
23.2.2020 
Cine Detour via Urbana 107 Roma

GIURIA / JURY
Presidente di Giuria / President of the Jury: Sabrina Varani (documentarista / documentarist). 
Con / With: Eleonora Marino (montatrice / film editor), Lior Levy (documentarista, curatore / documentarist, film curator) 


 CHOPPER di /by Giorgos Kapsanakis
Miglior Corto / Best Short

Motivazione del Premio / Reasons for the prize
“Un piccolo film molto coinvolgente, tecnicamente rifinito e pieno di suspense, che ci trasporta nella dimensione avventurosa del viaggio stando fermi in una stanza. La rievocazione delle sfrenate corse on the road dell’ex motociclista ormai malato ci fa riflettere anche sul viaggio più grande, quello della vita, di cui la vecchiaia è il traguardo finale. L’anziano non è un peso da scaricare, ma il depositario di una storia unica che va raccontata per poter guardare al futuro con più consapevolezza, che è poi uno dei compiti del cinema e Chopper sembra assolverlo in pieno”.
“A very enthralling little film, technically accomplished and full of suspense , which has the capacity to transport us, while sitting in our seats, into the adventurous dimension of the journey. The evocation of the world of unbridled road racing of the ex-motorcyclist makes us reflect on the biggest journey of all, that of life itself, where old age is the final finish line. The old man becomes the depository of a unique story which is told to us, enabling us to look to the future with more knowledge, which in the end is one of the tasks of the cinema and which Chopper accomplishes to the full.”

 THE EVIL EYE di /by Leonore Kasper
Menzione Speciale della Giuria / Jury Special Mention

Motivazione della Menzione / Reasons for the Mention
“per la sintesi ironica con cui smaschera i meccanismi dell’informazione in cui siamo immersi quotidianamente, con un semplice ma efficace gioco di capovolgimento della rappresentazione della realtà e del punto di vista. Con uno stile visivo che imita perfettamente il reportage tv, mostra un’ottima padronanza della messa in scena e del ritmo del racconto, in un crescendo credibile, inquietante e divertente allo stesso tempo.”
“for the ironic synthesis with which she unmasks the information mechanisms in which we are immersed every day, with a simple but effective trick upending the representation of reality and the individual point of view. With a visual style which perfectly imitates tv reporting, she shows a great mastery of the mise-en-scene and the rhythm of storytelling, in a climax which is credible, disturbing and entertaining all at the same time.”

⦁ TRAVEL NOTEBOOKS: BILBO, BIZKAIA – SPAIN di / by Silvia Di Gennaro
Menzione Speciale della Giuria / Jury Special Mention

Motivazione della Menzione / Reasons for the Mention
“per il suo stile tout court che ci fa ricordare con dolce nostalgia i vecchi maestri d’animazione d’avanguardia, una forma di cinema sperimentale alla ricerca dell’essenzialità della forma. Un film che riesce a trasmettere la curiosità e il senso della scoperta, elementi fondamentali del viaggio e in cui la spontaneità e giocosità delle composizioni sono in perfetta sintonia con lo spirito on the Road.”
“for her tout court style which brings back sweet memories of the old masters of cutting-edge animation, an experimental format in search of the essence of the form. A movie which manages to transmit the curiosity and the sense of discovery, fundamental elements of the journey and in which the spontaneity and playfulness of the composition are in perfect harmony with the spirit of the Road Movie.”

⦁ BARADAR di / by Beppe Tufarulo
Premio del Pubblico Detour / Detour Audience Award
Menzione Cinema Detour a / Detour Special Mention to
Nawid Sharifi, Danosh Sharifi
per la Migliore Interpretazione / for Best Acting Performance
 

Un’autoproduzione | Self produced by DETOUR APS

Direzione | Festival Directors > Sergio Ponzio, Cristina Nisticò, Daniele Lupi
Co-curatrice | Festival Co-curator > Vera Fusco
Ufficio Stampa > Alessandro Calisti

Media partners: Taxi Drivers, Zero Magazine, Sentieri Selvaggi

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on:

FOTOGRAFIA XVIII> Inizio Corsi Base e Avanzato 2020

April 18, 2020 in Archivio, fotografia, News, programmazione by cinedetour

Detour | Corsi 2020

Via Urbana 107 Roma, dal 1997 nel Rione Monti

FOTOGRAFIA XVIII edizione 

16 lezioni teorico-pratiche // 2 livelli – base e avanzato

professionalità – esperienza – aula attrezzata – lezioni pratiche – mostra nella Zona Arte Detour

Se perdi una lezione puoi contattare la docente per un recupero privato.

> INIZIO CORSI riservati ai soci con tessera 2020.
Livello Base: giovedì 5 marzo ore 19-20.30
Livello Avanzato: martedì 3 marzo ore 19-20.30

Alla XVIII edizione, questo è il corso di fotografia che cercavi.
Una docente professionista che metterà a disposizione tutte le sue conoscenze e il suo sapere. Un corso dove non perderai neanche una lezione perché la potrai recuperare.
 
Dove si svolge? La storica associazione Detour dal 1997 in via Urbana nel Rione Monti, un posto confortevole e attrezzato gestito con professionalità e passione da volontari della cultura e dell’arte indipendente. Un corso teorico-pratico che ti arricchirà e ti farà conoscere persone con i tuoi stessi interessi.
Il Detour è raggiungibile da stazione Termini anche a piedi oppure con la Metro B Cavour.
 
BIO. Patrizia Copponi è fotoreporter dal 1980. Ha collaborato con i maggiori settimanali, quotidiani e mensili italiani ed esteri. Si occupa da decenni dell’Organizzazione di attività culturali sulla comunicazione visiva e dell’insegnamento della Fotografia. Insegna al Detour dal 2012 con dedizione e passione.
 
Informazioni: cell.3384634278 – email patriziacopponi@libero.it 

Evento FB: Cine Detour

LOGOTONDO_ombra DETOUR
Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Distribuzione indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it
Ingresso con tessera annuale 5 euro + quota partecipativa. Pre-tesseramento QUI. Prenotazioni QUI.
Detour è affiliato all’ASSO.N.A.M. e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Admission: annual membership 5 euros + Entrance fee. Membership Request HERE. Seats Reservation HERE.
Detour is affiliated FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema) and ASSO.N.A.M.

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on: