Marzo 2013

febbraio 25, 2013 in Uncategorized da cinedetour

Cineclub Detour @ Oasi Urbana – Via Urbana 107 Roma
www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Proiezioni riservate ai soci dell’associazione culturale Detour.
Ingresso con tessera associativa annuale 7€ (soci arci: 5€) / ingressi successivi a sottoscrizione

Cineclub Detour è affiliato alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

For members only. Admission: annual membership 7€ / free subscription (arci members: 5€)
Cineclub Detour is affiliated to FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

seguici su /Follow us on:

____

Ultimi giorni per le iscrizioni ai corsi di FOTOGRAFIA
La fotografia come mezzo di espressione-comunicazione-socializzazione
16 lezioni teorico-pratiche e mostra di fine corso.

-Corso I LIVELLO-BASE  inizio 7 marzo ore 19.00
-Corso II LIVELLO  inizio  6 marzo ore 19.00
(Per iscriversi l’appuntamento è alle 18.30, prima dell’inizio delle lezioni)

Docente: Patrizia Copponi
Per info e iscrizioni: cell.3384634278 – email patriziacopponi@libero.it 

_____

cinema > marzo 2013

Due i sentieri tematici percorsi questo mese dalle ultravisioni deturiane.
il primo è segnato dal protagonismo al femminile: dall’amore oscuro di Irene nel film di Capuano, all’attivismo della squatter Mia nel documentario di Wilma Labate; da un’eccentrica Biancaneve in salsa flamenca alla bambina delle miniere protagonista del coreano Jeon Soo-il; dalle sperimentazioni delle giovani promesse europee del video/art film al ritratto della compositrice, cantante e danzatrice, Meredith Monk a opera di Peter Greenaway; dalle zombi di Doghouse affamate di carne umana maschile, alle lezioni di educazione sessuale che Bella impartisce all’amica Marina nel film greco Attenberg; dall’omaggio a due giovani attrici del cinema indie Usa, Ellen Page (Smart House) e Kirsten Stewart (The Cake Eaters), al documentario L’isola degli Auguri, della regista giapponese Aya Hanabusa, sull’opposizione di un villaggio di pesacatori alla costruzione di una centrale nucleare.
Il secondo sentiero ci inoltra in territori poco battuti di ferocia visuale e stilistica: si tratta di ESTREMISMI, una rassegna di cinema di genere che abbiamo l’onore di ospitare il 16 e 17 marzo, organizzata da Thana Extreme Moviescinema estremo FB fan page.
Prosegue infine anche questo mese
l’appuntamento con CineFriends, proiezioni di classici del cinema italiano sottotitolati in inglese in collaborazione con il sito Friends in Rome, gli incontri di cinema curati da Visioni, dalla rivista on-line Schermaglie, il ciclo Parole sotto lo schermo dedicato questo mese al rapporto tra film e gioco del calcio, e il ciclo di proiezioni e incontri Palestina per principianti, in collaborazione con la Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese.

 

venerdì 1 _ore 20:30
Schermaglie, cinema inOltre
serata di proiezioni a cura della rivista Schermaglie.it


 

sabato 2 _ore 21
JOHN DIES AT THE END
di Don Coscarelli (Usa 2012, 99′, eng vers sott ita)

“Salsa di soia” è una droga potentissima che provoca allucinazioni e apre le porte di un mondo parallelo.  Se avete amato Bubba Ho Tep, se siete lettori sfegatati del Lansdale più grottesco (drive in), non potete perdere questo piccolo film dal sapore anni ’80, pieno di follia e sana idiozia. Mostri fatti di salsicce, polli surgelati e quarti di manzo, salti dimensionali improbabili, cani che guidano automobili, il buon vecchio Angus Scrimm e il cattivone di Highlander (Clancy Brown) nel ruolo del dottor Marconi(!) . Paul Giamatti produce e si riserva un piccolo ruolo. Dannatamente Divertente!

 

domenica 3 _ ore 16.30
CINEBIMBI
in collaborazione con Visioni

Detour apre alle famiglie: Cinebimbi è la fabbrica dei sogni per i più piccoli e uno spazio di socialità per le loro famiglie. Per informazioni: cinebimbi@gmail.com oppure cell. 3805008451.

 

martedì 5 _ore 21.00
GERRY
di Gus Van Sant (USA, 2002, 103′, orig vers sott ita)

Primo film della trilogia della morte di Gus Van Sant, prima di Elephant e Last days, Jerry e’ un viaggio a perdersi nel deserto. Girato tra Argentina, Death Valley e gli altipiani salati dello Utah, ispirato ad una storia vera, interpretato e sceneggiato da Matt Damon e Casey Affleck, Gerry e’ un pezzo pregiato della filmografia di Van Sant, da vedere e amare. Citazioni e ringraziamenti per Bela Tarr.

 

mercoledì 6 _ore 21
FUTURO FEMMINILE
L’AMORE BUIO
di Antonio Capuano (Italia, 2010, 109′)

Alla fine di una domenica di sole, mare, tuffi e pizza, quattro ragazzini, approfittano di Irene, anche lei adolescente. Uno di loro, Ciro 16 anni, la mattina dopo va a denunciare sé e gli altri. Vengono condannati a due anni di reclusione. Quei due mondi, così opposti e diversi, finiranno coll’attrarsi, incontrarsi, fondersi. Irene e Ciro, l’uno dal carcere di Nisida e l’altra dalla casa meravigliosa dove vive con la famiglia in una delle zone belle della città, quasi senza accorgersene, lentamente cominceranno un irresistibile avvicinamento. Ultimo film di Antonio Capuano, con Corso Salani nel ruolo del padre di Irene.

 

giovedì 7 _ore 21
INCONTRI DI CINEMA
serata con proiezione e dibattito a cura di VISIONI

Per il programma dettagliato e informazioni: http://forumcinema.blog.tiscali.it/
Per partecipare agli incontri occorre prenotarsi scrivendo a visioni@gmelies.it

 

venerdì  8
FUTURO FEMMINILE. 8 marzo

ore 19.30
DonnEuropArte
VIDEO/ART FILM MAKING & COMPUTER ART
Ingresso gratuito

DonnEuropArte: video/art film-making, computer art. La serata, nell’ambito della manifestazione Da Donne a Donna alla III edizione, curata e introdotta da Cristina Nisticò, è dedicata alla complessa ricerca sulla video art, all’art film-making e alla computer art al femminile.
Da Donne a Donna è organizzato dall’Associazione Culturale Muovileidee in collaborazione con Centro l’Ottava, Meltinsounds e Detour ed è patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali in collaborazione con il Progetto ABC arte, bellezza, cultura della Provincia di Roma.

programma:

Liliana Basarab & Costel Chirilă, Romania
Adam & Eve. NeverEnding Chances, animazione, 30’’ loop, 2009

Emma Loughran, Irlanda
Fracking Leitrim, art film, 3’, 2012

Helen Petts, Inghilterra
Half Penny Steps, art film b/w, durata 4’17”, 2010

Susy Ninni, Italia
Progetto 11, photos composition, 3’ , 2013

Margarida Paiva, Portogallo
The House of Stairs, HDV, 2’33’’, 2004

Cécile Wesolowski, Francia
Humerus, video composition, 3’17’’, 2009
When the Matriochka gets angry…, video, 40’’ loop, 2007

A grande richiesta verranno riproposte le opere proiettate a Palazzo Incontro il 2 marzo:

Ida Gerosa, Italia
Dancer sa vie, computer art (3DStudioMax 10), 9’44’’, 2012.

Silvia Stucky, Italia
Rose bengalesi, HDV, 12’17’’ (short version), 2012.

ticon3, Italia
… E poi fu il sole, video, 2’,40’’. Musica D. Tanzi. 2012.

Diana Danelli, Italia
 Антарктида (Antarctica), video digitale, 7’. Musica D. Tanzi. 2012.

Cristina Nist
Io penso, dittico video-critico, 5′. Anno n.d.

 

ore 21.00 – ingresso con  tessera/sottoscrizione
AMERICAN COMPOSERS – MEREDITH MONK
di Peter Greenaway (UK 1983, 55′, eng vers sott ita)

Documentario realizzato da Peter Greenaway per la BBC nel 1983 che racconta la carriera della compositrice, cantante e danzatrice, Meredith Monk, attraverso sequenze tratte da performance quali “Dolman Music,” “Travelling,” “Ellis Island”.


sabato _ ore 21.00
SUSHI E KAIJU: DUE SERATE DEDICATE AL GIAPPONE CHE CI PIACE
BIG MAN JAPAN (Dai-Nipponjin)
(japan, 2007 113′ v.o. sott. ita) di e con Hutoshi Matsumoto

“Big Man Japan” è un mockumentary su Masaru Daisato, un uomo di mezza età, stanco e annoiato dalla vita, che all’occorrenza diventa alto 30 metri e si lancia a difendere il giappone da una nuova generazione di kaijū (i classici mostroni giganti alla godzilla). Il problema che Masaru è talmente avvilito che finisce per fare più danni dei mostri che combatte. I Mostri sono bellissimi, a partire dal mostro stritolatore, con il riporto di capelli, e il film è di quelli da non perdere, ovviamente inedito in Italia.

 

domenica 10

ore 18.00
PAROLE SOTTO LO SCHERMO
CINEMA & CALCIO
di Edoardo Zaccagnini

ll film è sempre stato, nei confronti del calcio, un po’ come il Fantozzi che cerca di vedere la partita e non ci riesce. Per accostarsi al calcio, il cinema è spesso costretto a scambiare la “parte” per il “tutto”. Impossibilitato a raccontare lo sport, al cineasta non resta che concentrare la sua attenzione sul fenomeno di costume, oppure punta tutto sul fenomeno della tifoseria. Di questo e di molto altro parlerà Edoardo Zaccagnini, oltre a parlare anche Maradona e Platini, di Roma e Lazio, di Lino Banfi e Pupi Avati.

ore 21.00
In collaborazione con TomoAmici – Ponte tra Italia e Giappone
FUKUSHIMA: DUE ANNI DOPO

HOURI NO SHIMA (L’isola degli àuguri)
di Aya Hanabusa (Giappone 2010, 105’, japan vers, sott. ita)

Gli abitanti dell’isola di Iwaishima continuano ad opporsi da trent’anni alla costruzione di una centrale nucleare. Il documentario mostra la vita quotidiana degli anziani abitanti dell’isola, illustrando non quel che contrastano e respingono, bensì ciò che difendono e conservano per le nuove generazioni. “L’isola Degli Àuguri“, di cui TomoAmici (http://www.tomoamici.net/) è promotore in Italia, ha vinto il primo premio al IV Sicilia Ambiente Documentary Film Festival.

Presentano: Chiyo Nagahara Romei, Sayuri Romei, Antonio Bellia

 

martedì 12  _ ore 21.00
GERRY
di Gus Van Sant (USA, 2002, 103′, eng vers sott ita)

Primo film della trilogia della morte di Gus Van Sant, prima di Elephant e Last days, Jerry e’ un viaggio a perdersi nel deserto. Girato tra Argentina, Death Valley e gli altipiani salati dello Utah, ispirato ad una storia vera, interpretato e sceneggiato da Matt Damon e Casey Affleck, Gerry e’ un pezzo pregiato della filmografia di Van Sant, da vedere e amare. Citazioni e ringraziamenti per Bela Tarr.

 

mercoledì 13  _ ore 21.00
FUTURO FEMMINILE
ATTENBERG
di Athina Rachel Tsangari (grecia 2010, 95′, v.o. sott ita)

Marina ha 23 anni e vive con il padre in una cittadina industriale della Grecia. La ragazza è poco interessata alla specie umana e praticamente per nulla al sesso anche se cerca di comprendere qualcosa grazie alle canzoni dei Suicide e ai documentari sulla Natura di Sir David Attenborough. C’è poi Bella, l’amica/rivale che le impartisce lezioni di educazione sessuale. Marina proverà ad applicarle con un forestiero arrivato in città per lavoro. Intanto suo padre si prepara a morire per tumore. Se avete amato Kynodontas, non perdete questo film prodotto e interpretato proprio da Yorgos Lanthimos.

 

giovedì 14  _ ore 21.00
FUTURO FEMMINILE
MALEDETTA MIA
di  Wilma Labate (Italia, 2003, 55′)
a seguire incontro con l’autrice

Un film documentario che segue alcuni giovani: un anarchico, un artista, un hacker, un poeta, un rapper. E una ragazza che vive in un centro sociale e che ci guida in questo viaggio: Mia. Wilma Labate incontrera’ il pubblico dopo la proiezione.

 

venerdì 15  _ ore 20.30
PALESTINA PER PRINCIPIANTI
Ciclo di incontri e proiezioni in collaborazione con
Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese.
Un ringraziamento a Valeria Belli e Livia Parisi

ore 20.30_ Al Kalhil: la resistenza non violenta di Yas
videoreportage di Livia Parisi, 16’.

ore 21.00_ TOMORROW’S LAND
di Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli 
(Italia 2011, 78’, orig vers sott ita)
introduce Luisa Morgantini e Assopace Palestina 

Benvenuti ad At-Tuwani, villaggio di contadini incastrato nelle aride colline a sud-est di Hebron, nella cosiddetta Area C della West Bank.  In Area C si assiste al fenomeno di “normalizzazione dell’occupazione militare”, con un doppio livello di oppressione: la violenza legalizzata dell’esercito, e dall’altro la violenza dei coloni, tacitamente autorizzata dallo Stato di Israele. A poche centinaia di metri dal villaggio,c’è l’insediamento coloniale di Ma’on, nato nei primi anni’80, cui segue sull’altura attigua l’avamposto, all’interno del quale sono insediati membri di alcuni dei più pericolosi gruppi extraparlamentari terroristici dell’estrema destra israeliana. Ad At-Tuwani le contraddizioni del sistema politico israeliano emergono con tutta la loro forza.  Ameer ha solo 12 anni e ha un sogno: vedere la propria terra e il proprio popolo liberati dalle ingiustizie dell’occupazione militare. “Tomorrow’s Land” nasce come documentario totalmente autoprodotto, attraverso la campagna di coproduzione dal basso “At-Tuwani Project”, e registrato secondo licenza Creative Commons 3.0, non commerciale, non opere derivate.


roma, cineclub detour – 16 / 17 marzo 2013 
cinema estremo FB fan page & Thana Extreme Movies
presentano

> E  S  T  R  E  M  I  S  M  I <
All We Need is Weird
Rassegna di cinema di genere 

Due giorni in compagnia del cinema di genere che più amiamo e un’occasione per passare del tempo con chi ha passione e interesse per questo cinema.
Per consultare il programma, le informazioni sui prezzi, l’indirizzo del Detour e le liste prenotazioni, consultate la pagina: www.thanaextrememovies.com/estremismi

IMPORTANTE! Data la limitata disponibilità di posti si consiglia la prenotazione.
Inviate Nome e Cognome (specificando la serata di vostro interesse o entrambe) all’indirizzo mail: info@thanaextrememovies.com

Dato l’andamento delle prenotazioni non possiamo garantire la disponibilità dei posti in sala a chi non avesse già inviato il proprio nominativo.

sabato 16 
> E  S  T  R  E  M  I  S  M  I <

ore 19.30_ presentazione evento

ore 20.00_ MICHAEL
 (Austria, 2011, german version, sott. ita.) di Markus Schleinzer

Film scandalo a Cannes sul delicato tema della pedofilia. Opera prima di un regista della scuola austriaca di Haneke, Hausner, Siedl.

ore 21.50_ RED WHITE & BLUE
di Simon Rumley (GB 2010, eng vers sott ita)

Film capolavoro del regista inglese. In una desolata America, Erica, Nate e Franki conducono le loro esistenze vuote e problematiche, fino a quando le circostanze non li porteranno ad incontrarsi, con esisti devastanti.

 domenica 17 _ ore 20.30
> E  S  T  R  E  M  I  S  M  I <

ore 19.00_ BOBBY YEAH!
di Robert Morgan (Gran Bretagna 2012) – Anteprima assoluta italiana

Un cortometraggio girato interamente in stop motion del talento inglese Robert Morgan, regista pluripremiato per i suoi lavori di vera e propria arte cinematografica. Bobby è un tipo curioso, ma la sua curiosità lo costringerà a vivere un’avventura dall’esito tutt’altro che felice.

ore 19.40_ RED KROCODIL
di Domiziano Cristopharo (Italia 2012)

Ultimo lavoro di Cristopharo, il film è un’opera che tratta in modo peculiare e visionario il difficile tema della droga, in questo caso il deleterio ‘Krokodil’ di origine russa, come pretesto per un viaggio nelle pieghe della fragilità umana

a seguire> incontro pubblico con il regista.

ore 21.40_ MORITURIS
di Raffele Picchio (Italia 2011)

Film horror, opera prima di Raffaele Picchio, appena rifiutato dalla commissione censura italiana. Cinque ragazzi viaggiano verso un party in una location misteriosa. Qualcosa di malvagio li attende inesorabile.

a seguire> incontro pubblico con il regista.


 

martedì 19  _ore 21
FUTURO FEMMINILE
ATTENBERG
di Athina Rachel Tsangari (grecia 2010, 95′, vo sott ita)

Marina ha 23 anni e vive con il padre in una cittadina industriale della Grecia. La ragazza è poco interessata alla specie umana e praticamente per nulla al sesso anche se cerca di comprendere qualcosa grazie alle canzoni dei Suicide e ai documentari sulla Natura di Sir David Attenborough. C’è poi Bella, l’amica/rivale che le impartisce lezioni di educazione sessuale. Marina proverà ad applicarle con un forestiero arrivato in città per lavoro. Intanto suo padre si prepara a morire per tumore. Se avete amato Kynodontas, non perdete questo film prodotto e interpretato proprio da Yorgos Lanthimos.

 

mercoledì 20 _ore 21.00
FUTURO FEMMINILE
L’AMORE BUIO
di Antonio Capuano (Italia, 2010, 109′)

 Alla fine di una domenica di sole, mare, tuffi e pizza, quattro ragazzini, approfittano di Irene, anche lei adolescente. Uno di loro, Ciro 16 anni, la mattina dopo va a denunciare sé e gli altri. Vengono condannati a due anni di reclusione. Quei due mondi, così opposti e diversi, finiranno coll’attrarsi, incontrarsi, fondersi. Irene e Ciro, l’uno dal carcere di Nisida e l’altra dalla casa meravigliosa dove vive con la famiglia in una delle zone belle della città, quasi senza accorgersene, lentamente cominceranno un irresistibile avvicinamento. Ultimo film di Antonio Capuano, con Corso Salani nel ruolo del padre di Irene.

 

giovedì 21 _ore 21.00
FUTURO FEMMINILE: Indie-girls#1
THE CAKE EATERS
di Mary Stuart Masterson (USA 2007, 86′ eng vers sott ita)

“Cake Eaters è un termine con il quale sono cresciuto in Pennsylvania. Mia madre lo usava per indicare coloro che hanno le loro vite tracciate, che sono i più vicini al successo… Ho pensato fosse una metafora interessante per questo gruppo di disadattati che comincia la storia alla ricerca dell’amore, cercando di superare il dolore, e alla fine… trovano la loro ‘cake.’ Trovano amore, felicità, pace…” (Jayce Bartok, sceneggiatore) 

Firmato da un’attrice al debutto da regista, il film, ambientato in un piccolo centro dell’america rurale, esplora le vite intrecciate di due famiglie, i Kimbrough e i Kaminski, che devono venire a patti con il sentimento dell’amore e con il senso della perdita. Una giovanissima Kristen Stewart (Twilight, The Runuways)  intepreta il ruolo di un’adolescente affetta da atassia di Friedreich che vuole sperimentare l’amore e il sesso prima che sia troppo tardi. Diversi riconoscimenti ai principali festival di cinema indie negliUsa.

venerdì 22  _ore 21.00
Nocturno cinema e Cineclub Detour presentano
DOGHOUSE
di Jake West (Gb 2007, 89′ eng vers sott ita) 

“Doghouse” è modo di dire tipicamente inglese che sta a indicare un uomo “metaforicamente” castrato dal proprio partner. I protagonisti di questo film, castrati lo sono tutti: chi grazie alla moglie, chi alla fidanzata, chi al compagno gay. Ci vengono presentati in apertura come un gruppo di amici che decidono di passare un fine settimana lontano dalla caotica Londra e da implicazioni affettive, per dedicarsi a un programma all’insegna del relax puro: ubriacarsi fino a non riuscire più a parlare e portarsi a letto tutte le ragazze che troveranno nel paese in cui sono diretti. La loro meta è infatti uno sperduto villaggio, con una popolazione femminile di gran lunga più numerosa rispetto a quella maschile. Capeggiati da Neil (un misogino Danny Dyer) troveranno una bella sorpresa giunti in loco: ci sono, effettivamente, solo donne; peccato che siano dei mostri urlanti e affamati di carne umana… (da Nocturno Cinema >leggi tutto)

 

sabato 23 _ore 20.45
SUSHI E KAIJU: DUE SERATE DEDICATE AL GIAPPONE CHE CI PIACE
JIRO DREAMS OF SUSHI
(USA 2011, 80′ vo sott ita)di David Gelb

“E’ la massima semplicità che conduce alla purezza”. Con questo aforisma si apre il bellissimo Jiro Dreams of Sushi, la storia dell’ottantacinquenne Jiro Ono, considerato da molti il miglior chef di sushi del mondo. Jiro è il proprietario del Sukiyabashi Jiro, un piccolissimo ristorante all’interno della stazione di Ginza a Tokyo insignito con l’onoreficenza di tre stelle michelin. Un uomo totalmente dedito al suo lavoro e alla continua ricerca della perfezione, Un viaggio poetico e straordinario nella cucina, nella mente e nell’anima di un uomo e, forse, del Giappone.

 

domenica  24 _21.00
FUTURO FEMMINILE. DETOUR SILENT MOVIE
BLANCANIEVES
di Pablo Berger (Spagna 2012, 104′ v.o. sott. ita) 

Biancaneve in salsa spagnola tra ironia, humour grottesco, accenti epici e tragici: toreri, zingari e ballerine di flamenco al posto di principi, regine e streghe. Ma non basta. il film è muto con didascalie e l’estetica rimanda chiaramente a quella dell’espressionismo tedesco. Colonna sonora straordinaria curata da Alfonso de Vilallonga.

 

martedì 26 _ore 21.00
FUTURO FEMMINILE
WITH A GIRL OF BLACK SOIL
di Jeon Soo-il (Geomen tangyi sonyeo oi, 2007, Sud Corea, 87′, vo sott ita)

Nel villaggio di Kanwon, dove ancora resistono poche miniere, una bambina di 9 anni Young-lim vive con suo fratello e suo padre che ha appena perso il lavoro a causa di una malattia polmonare. Il padre cerca di trovare un altro lavoro, ma senza successo. Si alcolizza, vorrebbe farsi curare in ospedale, ma la sua patologia non e’ sufficiente per il ricovero. Young-lim immagina di poterlo aiutare a modo suo. Ma la sua innocenza si rivelera’ fatale. 

 

 mercoledì 27 _ore 21.00
FUTURO FEMMINILE. Indie-girls#2
SMART PEOPLE
di Noam Murro (USA 2008, 95′, eng vers sott ita)
Con Dennis Quaid, Sarah Jessica Parker, Thomas Haden Church, Ellen Page.

La vita di un professore d’inglese di mezza età, distrutto e inacidito dalla morte della moglie, e dei suoi due figli tra cui l’adolescente Vanessa (Ellen Page, Juno), viene nuovamente sconvolta dall’arrivo di un nuovo amore e dalla inaspettata richiesta d’ospitalità del fratellastro, considerato un buono a nulla. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival del 2008.

 

giovedì 28 _ore 21.00
INCONTRI DI CINEMA
serata con proiezione e dibattito a cura di VISIONI

per il programma dettagliato e informazioni: http://forumcinema.blog.tiscali.it/
Per partecipare agli incontri occorre prenotarsi scrivendo a visioni@gmelies.it

 

 Friday 29th starting at 7.30 p.m. (venerdì 29 _19.30)
Friends in Rome & Detour present
CINE FRIENDS
The best Italian movies, not only pizza, spaghetti and mandolino…
All movies are shown in Italian with English subtitles.
Serata di proiezione di cinema italiano sottotitolato in inglese.

h7.30 p.m. Meeting time
A chance to socialize and network while mingling with an international crowd.

h9.00 p.m. Screening / proiezione
Per il programma dettagliato, info e prenotazioni/
For further information and reservation please: cinedetour@tiscali.it

 

 sabato 30 – domenica 31
CHIUSO

 


 

E’ ONLINE il BANDO DI PARTECIPAZIONE 

al primo festival del corto ideato e curato da ragazzi con sindrome di Asperger

UN FESTIVAL UGUALE AGLI ALTRI. PERO’ DIVERSO

Cineclub Detour e Studio Kilab, con la collaborazione del Gruppo Asperger Onlus, il sostegno dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma comunitario Gioventù in Azione presentano, ASFF – AS FILM FESTIVAL 2013 è il primo festival del cortometraggio nato per volontà di alcuni giovani con sindrome di Asperger, una condizione autistica ad alto funzionamento.

ASFF Non è un festival sull’autismo, ma un festival cinematografico vero e proprio, fatto da persone con autismo. Come in qualunque altro festival sono previste proiezioni, incontri, ospiti, una giuria, dei premi. Insomma, un festival uguale agli altri. Però diverso.

ASFF prevede due sezioni competitive ed una vetrina speciale:

Sezione 1: PUNTI DI VISTA – Il cinema come punto di vista sulla realtà, come strumento per documentare e comunicare il sociale; il cortometraggio come sguardo personale sul mondo e sulla quotidianità; il video come mezzo per raccontare e raccontarsi. Non ci sono limiti di genere per questa sezione, ma saranno favorite opere narrative e corti di facile comprensibilità. Possono concorrere a questa sezione i lavori realizzati dopo gennaio 2011 da autori under 30. Le opere non devono superare i 20 minuti di durata.

Sezione 2: RAGIONEVOLMENTE DIFFERENTI – Una sezione dedicata ai filmaker con Sindrome di Asperger o con Disturbi pervasivi dello Sviluppo e, più in generale, ad opere che raccontino storie legate alla Condizione dello Spettro Autistico. Non sono previsti limiti di durata, genere e tecnica e possono partecipare autori di tutte le età.

LA VETRINA: Cinque anni di CINEMAUTISMO – Per festeggiare i cinque anni della rassegna curata da Marco Mastino e Ginevra Tomei per l’Associazione Museo Nazionale del Cinema di Torino, saranno proposti, per la prima volta a Roma, alcuni tra i titoli più significativi della manifestazione torinese.

Il regolamento per partecipare al festival e il modulo di iscrizione da compilare online sono sul sito del festival: www.asfilmfestival.org

Il bando di partecipazione scade il 15 maggio 2013. 

Le giornate conclusive del festival si svolgeranno nella prima metà di giugno 2013.

per informazioni:
web: www.asfilmfestival.org
Fb: ASFF – AS FILM FESTIVAL
mail: info@asfilmfestival.org