LA GUERRA DEI CAFONI

ottobre 8, 2017 in OTRFF2017pw, Archivio da cinedetour

Detour Cinema, Via Urbana 107 Roma
domenica 8 ottobre 2017 ore 17.00
In collaborazione con Minimum Fax Media

Festa del Cinema di Roma, Bif&st 2017, Giornate del Cinema Italiano di New York, Miglior film al Festival del Cinema di Frontiera.

LA GUERRA DEI CAFONI

di Davide Barletti, Lorenzo Conte

(Italia 2017, v.o. italiano. Adatto ai +13)

A seguire incontro col regista Lorenzo Conte

A Torrematta, territorio selvaggio e sconfinato in cui non vi e` traccia di adulti se si esclude il gestore di un capanno-bar, ogni estate si combatte una lotta tra bande: da una parte i figli dei ricchi, i signori, e dall’altra i figli della terra, i cafoni. A capo dei rispettivi schieramenti si fronteggiano il fascinoso Francisco Marinho e il cupo Scaleno. Si combattono dalla culla, trascinando nel conflitto di classe i propri “soldati”.

Presentato nella sezione Italia Film Fest del Bif&st 2017, il film, è la trasposizione cinematografica del romanzo di Carlo D’Amicis pubblicato da Minimum Fax. Prima produzione cinematografica della Minimum fax media, La Guerra dei cafoni, è una favola ironica e spietata sul concetto di lotta tra Bene e Male con un cast di giovani (non) attori irresistibili.

LOGOTONDO_ombra DETOUR
Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Distribuzione indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it
Detour è affiliato all’ENAL e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on:

 

GLORY – NON C’È TEMPO PER GLI ONESTI

ottobre 8, 2017 in Archivio, Film Festival da cinedetour

Cinema Detour, Via Urbana 107 Roma
domenica 8 ottobre 2017 ore 19.30

ON THE ROAD FILM PREVIEW 2017
In collaboration with I Wonder Pictures

GLORY (Slava)
Non c’è tempo per gli onesti

Biografilm Film Festival 2017 e Festival di Locarno 2016

(Titolo originale: Slava)

Regia di Kristina Grozeva, Petar Valchanov.
Bulgaria/Grecia 2016, 101′, v.o., sott. italiano

Petrov è un ferroviere che trova milioni di leva bulgari in contanti sui binari. Decide di portare l’intera somma alla polizia e lo Stato lo premia con un nuovo orologio da polso, che ben presto smette di funzionare. Nel frattempo, Julia Staykova, a capo dell’ufficio di pubbliche relazioni del Ministero dei trasporti, perde il vecchio orologio di Petrov. Ha inizio così per l’uomo una disperata lotta per avere indietro l’orologio ma anche la sua dignità.