LIBERATION DAY. L’incredibile storia dell’unica rock band a essersi esibita in Nord Corea

December 12, 2020 in Archivio by cinedetour

Detour Virtual Screen
In collaborazione con / in collaboration with Wanted Zone
leggi tutte le info per accedere alla sala virtuale

 

 

LIBERATION DAY I Laibach in Nord Corea

L’incredibile storia dell’unica rock band a essersi esibita in Nord Corea

Regia / Director Regia: Uģis Olte, Morten Traavik, Norvegia, Slovenia 100’ – lingua originale inglese e coreano con sottotitoli in italiano 

Molto più di un rockumentary. L’occasione unica e forse irripetibile di mettere piede sul pianeta Nord Corea. Un’osservazione sul campo della vita a Pyongyang, tra partecipazione emotiva, crisi diplomatiche e momenti esilaranti, oltre la leggenda e i luoghi comuni proposti dei mass media.
Sotto la guida di un ex-fan nel ruolo di direttore artistico e ambasciatore culturale, I Laibach, seminale e controversa band slovena di rock alternativo, volano in Corea del Nord con il progetto di esibirsi in uno dei più prestigiosi teatri della capitale, in occasione del giorno della Liberazione nazionale dall’occupazione giapponese. 
Mettendo a confronto le strette differenze ideologiche e culturali, la band lotta per passare la censura prima che le proprie canzoni vengano scatenate su un pubblico che non è mai stato esposto al rock alternativo. 
Nel frattempo si stanno preparando gli altoparlanti della propaganda al confine tra le due Coree e il countdown per la guerra viene annunciato…
—-
I LAIBACH. A 36 anni dalla loro genesi nella città industriale di Trbovlje (Jugoslavia), i Laibach sono ancora oggi la band internazionale più acclamata ad essere uscita dai paesi ex comunisti dell’Europa centrorientale. Nati nel 1980, l’anno della morte del fondatore Tito e difficile periodo per la Jugoslavia, i Laibach si oppongono a qualunque etichetta fosse rock, pop, techno. Amano autodefinirsi ingegneri dell’animo umano: sono infatti capaci di far pensare, ballare e marciare con la stessa musica.

___

Under the loving but firm guidance of an old fan turned director and cultural diplomat and to the surprise of a whole world, the ex-Yugoslavian cult band Laibach becomes the first foreign rock group ever to perform in the fortress state of North Korea. Confronting strict ideology and cultural differences, the band struggles to get their songs through the needle’s eye of censorship before they can be unleashed on an audience never before exposed to alternative rock’n’roll. Meanwhile, propaganda loudspeakers are being set up at the border between the two Koreas and a countdown to war is announced. The hills are alive…with the sound of music. For those not familiar with Laibach, the band is something of a mix between Devo and Rammstein. In fact, Rammstein freely admits that is influenced by Laibach. Their performance art is steeped in fascist and nationalist imagery; apparently, the North Korean government does not understand the meaning of “satire” and this is one reason the band managed to get the dubious honor of playing rather than, say, Aerosmith or the Rolling Stones. In their own words, “We are fascists as much as Hitler was a painter”. Take that however you like.

 

☛ Orari, info e biglietteria
Detour Virtual Ticket / Acquista il Film


LOGOTONDO_ombra DETOUR
Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Distribuzione indipendente

Tutte le informazioni sul sito www.cinedetour.it sono da intendersi rivolte esclusivamente ai soci Detour.  
Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.it– cinedetour@tiscali.it
Detour è affiliato all’ASSO.N.A.M. e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on: