27 nov DOTR 015 | SHORT>CUTS [Stories] concorso internazionale corti narrativi

 

Con il sostegno e il contributo di

logo_regione_trasparente
Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili

Con il Patrocinio di Municipio Roma I Centro

logo-comune-roma-municipio

LOGO-DOTR-2015

Festival internazionale di cinema indipendente di viaggio, on the road, errante e di frontiera
Disorientamenti e derive psicogeografiche
An international independent cinema festival, both on the road and borderline
Errant images, displacements and psychogeographical drifts
“Un tragitto é sempre tra due punti, ma lo spazio intermedio ha preso tutta la sua consistenza,  e gode di un’autonomia come di una direzione propria”
“A path is always between two points, but the in-between has taken on all the consistency and enjoys both an autonomy and a direction of its own” 
G. Deleuze, F. Guattari, 1987


ven 27 nov 

h20.00 buffert offerto ai soci

a seguire in collaborazione con Save The Children Italia 
Shortcuts | selezione ufficiale 2015 | cortometraggi narrativi | fuori concorso
Shortcuts | official selection 2015 | narrative short-lengths | out of competition

PONTE DI NONA
Regia collettiva
Italia 2015, 15′
prodotto da Save the Children

“Ponte di Nona” è il video realizzato dai ragazzi del Punto Luce in cui ognuno di loro ha messo a nudo, con semplicità, la propria esperienza vissuta nel quartiere della periferia romana.  / “Ponte di Nona” is a video made by Punto Luce’s project and where each guy has showed, with simplicity, its experience lived in the district of the Roman suburbs. 

ponte_di_nona


 a seguire

SHORT>CUTS 015
concorso internazionale corti narrativi On the Road
International On the road Short Film Contest
logo-SHORT-CUTS-narrative
Voto della giuria / Voto del pubblico in sala
Jury Award / Spectator Jury Award
 
Short>Cuts Concorso internazionale Corti Narrativi [Stories] è una selezione inedita in Italia dei migliori cortometraggi “on the road” da tutto il mondo. Ad affiancare il giudizio della Giuria presieduta da Daniele Ciprì (regista e direttore della fotografia) e composta da: Elisa Esposito e Vittoria Scarpa giornaliste per il cinema, Mauro Magazzino regista e produttore, Alessandro Russo sceneggiatore.
Il pubblico in sala potrà votare il miglior corto. Tra i votanti verrà sorteggiato un abbonamento alla programmazione Detour 2016. I Premi verranno conferiti il 6 dicembre durante la serata conclusiva. 
 
Short>Cuts [Stories] International Contest Short Movies is a unedited selection of the best narrative works “on the road” from around the World.  The Award Jury will be chaired by Daniele Ciprì (well-known internationally director and cinematographer ) and it is compose of cinema experts: Elisa Esposito e Vittoria Scarpa cinema journalists, Mauro Magazzino director and producer, Alessandro Russo screen-writer.
 
Spectator Jury Award. A Lucky draw: among voters one will win a free subscription to Detour, year 2016. All prizes will be awarded on December 6 during the Awards Ceremony.
 
 
PROGRAMMA
 
parte I | 70′
Tutti i corti sono presentati in versione originale con sottotitoli in italiano
 
IT’S DRIZZLING

di  Lien Chien Hung
2015, Taiwan, 25′, colore, versione originale taiwanese, sott. ita
produzione Lien Chien Hung, Wang Uilin 

Tre adolescenti tendono una trappola a un uomo, ma il piano fallisce quando lo uccidono accidentalmente. Decidono quindi di nascondersi in Thailandia…
Three teenagers set a beauty trap for a man but failed. They thought they accidentally killed the man! Therefore they decided to abscond to Thailand. Youth is just like a drizzle. When you look back on those days, there was nothing but some ambiguous puzzles…
 
ITSDRIZZLING_detour1


CHICK CHASER
di Anna Chrzanowska
2015, Polonia, 3′, colore, versione originale inglese
produzione University of Arts in Poznań
 
La vita e’ un mistero. Non sai mai cosa ti capiterà. 
Life is a mystery. You never know what you gonna get. Cape, stick travel, women, money and llama.
 
Chick-Chaser_detour1


NALEENA
di Luigi Storto
2014, India/Italia, 15′, colore, versione originale Tamil, sott. ita
produzione Luigi Storto

Naleena è una transgender indiana e secondo la cultura del suo paese appartiene al “terzo sesso”. Le transgenders indiane, Hijras, si sottopongono alla castrazione rituale, effettuata in segreto e senza anestesia. Anticamente ritenute sacre, oggi le Hijras vivono come reiette, e per sopravviere sono spesso costrette a mendicare e prostituirsi.
In indian culture, transgenders, called Hijras, belong to the so-called “third sex”, neither man nor woman. Traditionally considered sacred beings because daughters and priestesses of Kali Matha, in reality the Hijras live like outcasts, even at a lower level to the caste of Pariah, and to survive the majority of them is forced to beg and prostitute. 

Naleena_detour1


BLA BLA BLA
di Alexis Morante
2015, spagna, 3′, colore, versione originale spagnolo, sott. ita
produzione 700G films
 
Condividere la macchina con qualcuno e’ come scegliere da una scatola di cioccolotani; non sai mai cosa peschi.
Sharing car is like a box of chocolates; you never know what you’re gonna get.
 
 BlaBlaBla_detour2


THE HEAT
di Bartosz Kruhlik
2013, Polonia, 23′, colore, versione originale polacca, sott. ita
produzione Lodz Film School
 
THE HEAT – 1. Carbone o legno che arde, 2. Alta temperatura dell’aria, 3. Veemenza dei sentimenti.
THE HEAT – 1. Coal or wood afire to redness, 2. High air temperature, 3. Vehemence of feelings.

The_Heat_detour1 


 

ZAD! Zona Arte Detour
Proiezione di disegni: “I rifugiati a Parigi visti dalla disegnatrice Laura Genz” e buffet dolce offerto al pubblico.

20797260264_2b2e1a282b_b 18726742910_56bca210e1_b

 
A seguire
>SHORTCUTS
Concorso internazionale corti narrativi
parte II | 70′
 

VENICE (Venezia)
di Venetia Taylor
2015, Australia, 4′, colore, versione originale inglese/italiano, sott. ita
produzione Rag & Bone Productions
 
Josh è a Venezia, la mamma e’ a Sydney. Josh non capisce cosa significa viaggiare zaino in spalla, la mamma non capisce Skype.
Josh is in Venice, his mum in Sidney. Josh doesn’t understand what a back pack travel is. His mum doesn’t understand Skype.
 
VENICE-detour1


NEL SILENZIO
di  Lorenzo Ferrante & Matteo Ricca
2015, Italia, 15′, colore, versione originale italiano
produzione  WILLBESTUDIOS
 
Mauro, un ragazzo introverso, rifiuta la condizione vegetativa in cui riversa da anni suo fratello maggiore. Decide di nascosto di intraprendere un viaggio che li riporterà nei luoghi della loro memoria, un ultimo disperato tentativo di ritrovarsi.
Mauro, the youngest son, is a reserved boy. He refuses the condition of his brother, who always represented an important reference for him. Mauro secretly decides to embark on a journey with his brother. A journey that will take them back to the places of their memory, a last desperate attempt to find each other.
 
NEL-SILENZIO_detour1

CASTILLO Y EL ARMADO
di Pedro Harres
2014, Brasil, 13′, B/N, versione originale spagnolo, sott. ita
produzione Marta Machado, Otto Guerra, Pedro Harres
 
Castillo è un giovane scaricatore di un porto sperduto al confine fra Brasile e Uruguay. Passa il suo tempo fra i tappeti che deve trasportare la famiglia e una canna da pesca al molo. Durante una notte ventosa si trova faccia a faccia con la sua stessa brutalità presa all’amo della sua canna da pesca.
Castillo is a young dockworker who lives in the coast between Brazil and Uruguay. He divides his time between the carpets he has to carry, his family and a fishing rod at the pier. On a windy night, he faces his own brutality on the line of the fishhook.
 
castillo_detour1
 

GAS STATION
di Alessandro Palazzi
2015, Italia, 11′, colore, versione originale italiano
produzione Rasa Film
 
Rashid e Jamal sono due immigrati che nottetempo prendono il posto del benzinaio ufficiale, nell’isolamento irreale di una stazione di servizio notturna di Roma, passando la notte a mettere benzina per pochi spiccioli e a leggere annunci assurdi di giornali lasciati lì dai vari frequentatori della stazione, sempre sognando una vita diversa..
At night, the gas station becomes an impartial meeting-point where Jamal and Rashid, who stand in for the official gas station attendant, encounter people from all walks of life: from drug addicts to family men, from independent girls to undercover cops. They spend their lonely nights reading, from newspapers left by customers, unrealistic sex ads or financial news which to them, coming from a difficult culture and different world, sound rather absurd. 

GAS_STATION-detour1


 

ESCALE À PAJOL (Scalo a Pajol)
di Mahamoud Ibrahim
2015, Francia, 11′, colore, versione originale francese
produzione Femis
 
Yacoub, un giovane libico, è fuggito dalla guerra. Dopo aver attraversato il Mediterraneo , arriva in Francia. Si ritrova, con altri migranti, in un accampamento di fortuna nel quartiere Pajol, del diciottesimo arrondissement di Parigi.
Yacoub, young Libyan, fled a war. Having traverse after the Mediterranean, he landed in France. With other migrants, he regained in a makeshift camp in the neighborhood of 18 Pajol, district of Paris.

Escale-à-Pajol-detour1


 

TITAN
di Álvaro Gonzáles
2015, Spagna, 12′, colore, versione originale inglese, sott. ita
produzione USUAL FILMS 2015
 
Titano, il satellite più grande di Saturno, è la destinazione della missione Cronos. Orpheus, uno degli astronauti scesi sulla sua superficie, è in cerca di forme di vita organica. Questa e’ la sua storia
Titan, Saturn’s largest moon, is the main stage of the Mission Cronos. Orpheus, one of the astronauts who have descended to its surface, is searching for organic life forms. This is his story.
 
 titan-detour1 

 

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Distribuzione indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. 

Cineclub Detour è affiliato a ENAL e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on: