18 nov DOTR 015 Inaugurazione | RIVOLUZIONE ZANJ di Tariq Téguia | Algeria Tours/Detours

November 18, 2015 in OTRFF2015, Archivio, Film Festival by cinedetour

 

Con il sostegno e il contributo di

logo_regione_trasparente
Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili

Con il Patrocinio di Municipio Roma I Centro

logo-comune-roma-municipio

LOGO-DOTR-2015

Festival internazionale di cinema indipendente di viaggio, on the road, errante e di frontiera
Disorientamenti e derive psicogeografiche
An international independent cinema festival, both on the road and borderline
Errant images, displacements and psychogeographical drifts
“Un tragitto é sempre tra due punti, ma lo spazio intermedio ha preso tutta la sua consistenza,  e gode di un’autonomia come di una direzione propria”
“A path is always between two points, but the in-between has taken on all the consistency and enjoys both an autonomy and a direction of its own” 
G. Deleuze, F. Guattari, 1987


mer 18 nov

h20.00 buffet di benvenuto offerto ai soci

ALGERIA TOURS/DETOURS
Un focus sul cinema algerino, le sue rivolte passate e contemporanee. A cura di Aude Fourel. 
Con la collaborazione di Moïra Chappedelaine-Vautier, Nabil Djedouani e Donatello Fumarola.

h20.30
Focus Algeria Tours/Detours | Fuori concorso
Out of competition

RIVOLUZIONE ZANJ (Thwara Zanj)
di Tariq Téguia
2013, Algeria/Francia/Libano/Qatar. 116′, v.o. sott ita

A seguire incontro con Donatello Fumarola, co-autore di Fuori Orario Cose (mai) viste e fondatore di Zomia Cinema. Nel corso della serata presenterà il libretto “Ai rivoluzionari di Algeria e degli altri paesi” pamphlet allegato all’edzione DVD del film, un raro testo uscito alle soglie della guerra d’Algeria, scritto dall’Internazionale Situazionista fondata da Guy Debord e mai pubblicato in Italia.

Rivoluzione-Zanj-(poster,-web)

Un giornalista algerino, mentre segue i conflitti interni nel sud dell’Algeria, ritrova casualmente le tracce delle antiche e dimenticate rivolte contro il califfato degli Abbasidi, avvenute in Iraq tra l’VIII e il IX secolo. L’utopia della rivoluzione pan-araba lo conduce a Beirut, la citta che un tempo era il simbolo delle speranze e delle lotte di tutto il mondo arabo. Storia di rivoluzioni, di un amore impossibile, di incontri mancati e di cose che si avvicinano e allontanano. Rivoluzione Zanj di Tariq Teguia è un cinema che scava nel passato lontano, per far riaffiorare energie presenti e che crea uno spazio nuovo fra il documentario e l’inchiesta storica.

Tariq Teguia è nato ad Algeri nel 1966, ha studiato filosofia e arti plastiche, fotoreporter e insegnante presso l’Accademia di belle arti di Algeri. Zanji Revolution è il suo terzo lungometraggio. I precedenti Roma piuttosto che voi (2006) e Gabbla – Inland (2008), sono stati presentati in Italia alla Mostra del cinema di Venezia. A Téguia è stata dedicata quest’anno al Centre Pompidou una retrospettiva integrale.

ENGLISH VERSION

Movie. Ibn Battuta works as a journalist for an Algerian daily newspaper. While covering community clashes in Southern Algeria, he finds himself incidentally picking up the trail of long forgotten Zanj uprisings against the Abbasid Caliphate, back in 9th century Iraq. For the purpose of his investigation he goes to Beirut, a city that used to embody the hopes and struggles of the Arab World. Elsewhere on the map, Nahla, a young Palestinian whose family has found refuge in Greece, heads for Beirut, which her father, a nationalist activist, had had to flee after the 1982 defeat to the Israeli army. No room here for any nostalgic thoughts on past struggles, but the need to find her own way and take funds to other Palestinians, like Rami who is stranded in the Shatila refugee camp.

Director. The Algerian photographer and filmmaker Tariq Teguia, born in 1966, has not only been his country’s most important director but also one of the most significant political chroniclers of the so-called “Arab Spring.” Rather than directly documenting historical events, however, he is a politicalaesthetic researcher, a storyteller and narrator of lost and repressed Arab identity. Roma Wa La N’Touma and Gabbla has been presented at Venice Biennal. The Centre Pompidou has been organized this year his retrospective.

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Distribuzione indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. 

Cineclub Detour è affiliato a ENAL e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on: