C I N E T I C O | Musical improvisation on Dance Short Films

maggio 19, 2019 in Archivio da cinedetour

Cinema Detour, Via Urbana 107 Roma
Domenica 19 maggio 2019 ore 20.30 / May 19 2019, Sunday 8.30pm

CINETICO Musical improvisation on Dance Short Films

live impro by Luca Venitucci (Accordion), Giusi Bulotta (Double bass), Mauro Pallagrosi (Soprano Sax), Andrea Liberati (Guitars)


Sonorizzazione dal vivo di cinque cortometraggi, in diverse forme relazionati con la danza ed il movimento, realizzati da due grandi film makers americani.

ENG: Musical improvisation on five Dance Short Films directed by American pioneer film-makers Maya Deren e Hilary Harris, performed live by Luca Venitucci (Accordion), Giusi Bulotta (Double bass), Mauro Pallagrosi (Soprano Sax), Andrea Liberati (Guitars).

Programma / Programme:

> by HILARY HARRIS
“Nine Variations on a Dance Theme” (1967)
“Highway” (1958)
“Longhorn” (1951)

> by MAYA DEREN
“Ritual in Transfigured Time” (1946)
“Meditation on Violence” (1948)

Hilary Tjader Harris (1929-1999) è stato un regista documentarista, uno dei pionieri della fotografia in time-lapse. Nel 1962 vince l’oscar per il Miglior Film d’animazione con “Seawards the Great Ships”. Nel corso degli anni, il lavoro del regista si sposta dall’astrazione al commento sociale. In risposta alla sua domanda, “Perché fare film?” risponde: “Per dare una visione più ricca della realtà circostante, il mio obiettivo è quello di sollevare le persone dai loro preconcetti”. I suoi film pionieristici comprendono Longhorns, Highwy, Seawards the Great Ships, Organism, The Nuer e Nine Variations on a Dance Theme. Oltre al suo lavoro come regista, ha tenuto numerose conferenze, insegnato montaggio cinematografico, ha progettato regia e attrezzature per il missaggio sonoro e ha praticato la scultura.

Maya Deren (1917-1961) seppe affermarsi in un periodo e in territori in cui ben poche possibilità venivano date a una giovane donna. Non allineata, sempre “fuori fase” rispetto ai discorsi dominanti, Maya Deren fu anticipatrice vera, portata d’istinto a dubitare delle formule facili, a sperimentare e a misurarsi continuamente con la realtà. Una pratica creativa e intellettuale, la sua, che si rivelò presto piuttosto “scomoda”, nonostante la fama raggiunta negli anni ’40, perché di difficile collocazione in rapporto ai più importanti fenomeni di tendenza del suo tempo.

Il progetto è stato appena presentato in anteprima nell’ambito di “Aeri, Fly and Dance” Barcellona Improfestival 2019

Musicisti/Players:
Luca Venitucci (Fisarmonica|Accordion)
Giusi Bulotta (Contrabbasso|Double bass)
Mauro Pallagrosi (Sax soprano|Soprano Sax)
Andrea Liberati (Chitarra acustica ed elettrica| Electric & Acoustic Guitar)

—-

>Luca Venitucci
Attivo dalla fine degli anni ’80, membro e fondatore del gruppo Ossatura, ha fatto parte per diversi anni dell’ensemble Zeitkratzer. Ha partecipato a numerosi progetti e collaborazioni con musicisti e compositori (Alvin Curran, Mike Cooper e Otomo Yoshihide), scrittori (Silvia Tripodi, Lidia Riviello, Michele Zaffarano, Simona Menicocci), attori e registi (Federica Santoro), ballerini (Alessandra Cristiani). Nel 2012 ha inciso il suo primo album in solo “Interstizio” (Brigadisco Records). / Since the end of the ’80 has been working as a musician, improvisor and composer, and has toured and recorded with many different projects as well as a soloist. His interests in different art forms led him to collaborated repeatedly with dancers, directors, poets and mixed media artists, and to research on the interaction between sound, visuals, performative action and words. In 1995, he has been a co-founder of the electroacoustic improvisation group Ossatura. For several years he has been part of the Zeitkratzer Ensemble. He has played, performed and recorded with a wide range of improvisors, composers and musicians, including Mike Cooper, Peter Kowald, Otomo Yoshihide, John Zorn, Axel Dorner, Alvin Curran, Jon Rose, Butch Morris, Radu Malfatti, and many more. In 2012 he released a solo album, “Interstizio” (Brigadisco Records), featuring original compositions for accordion and voice.

>Giusi Bulotta
Studia musica presso la “Scuola Popolare di Musica di Testaccio” di Roma, affrontando lo studio e la pratica dell’improvvisazione jazzistica. Successivamente studia contrabbasso con il M° Andrea Pighi (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma). Partecipa a diversi workshop e laboratori di improvvisazione libera ed a festival internazionali di musica improvvisata, alla quale attualmente maggiormente si dedica, integrandosi nella scena sperimentale performativa e di improvvisazione della città di Roma. È membro del Collettivo di improvvisazione Ned Ensemble con il quale ha partecipato al Rimusicazioni Film Festival 2018. / She studied music, instrument and jazz improvisation, at the “Scuola Popolare di Musica di Testaccio” in Rome and subsequently she studied with M° Andrea Pighi (Orchestra Accademia Nazionale Santa Cecilia, Rome). She took part to a number of workshops and seminars of intuitive and improvisational music, playing in national and international festivals. She performs regulary in the free music scene in Rome. She is member of Ned Ensemble, and with this  orchestra she performed at Rimusicazioni Film Festival in 2018.

>Mauro Pallagrosi
Studia armonia ed improvvisazione jazz in diverse istituzioni accademiche. Ha partecipato a diverse formazioni musicali, anche orchestrali. Nel 2017 è vincitore del Seminario Correggio Jazz ed attualmente è membro dell’ensemble On Time Band. Studia composizione estemporanea con il M° Fabrizio Ottaviucci ed è attivo nella scena di musica improvvisata della città di Roma. / He studied jazz music in different academic and private institutions. He has been member of a number of musical projects. from big bands to small ensembles. Member of On Time Band (M° Cristiano Arcelli). Jazz Award Correggio 2017. He performs in national and international free improvisational music festivals.

>Andrea Liberati
Studia armonia jazz e sassofono contralto con Daniele Tittarelli presso la “Scuola Popolare di Musica di Testaccio” di Roma, specializzandosi nell’improvvisazione jazz. Da autodidatta intraprende lo studio della chitarra e partecipa a diversi laboratori di improvvisazione libera di composizione estemporanea (Alberto Popolla, Fabrizio Ottaviucci e Gianni Trovalusci) ed a festival internazionali di musica improvvisata. È membro del collettivo di improvvisazione NED Ensemble con il quale ha partecipato al Rimusicazioni Film Festival 2018. / He studied alto sax and jazz improvisation with Daniele Tittarelli at  Scuola Popolare di Musica di Testaccio in Rome. As self-thauhgt, he studies guitar and takes part to a number of seminars on free improvisation and intuitive music (Alberto Popolla, Fabrizio Ottaviucci, Gianni Trovalusci), playing in international festivals of intuitive music. He is member of NED Ensemble and he perfomed at Rimusicazioni Film Festival in 2018.


LOGOTONDO_ombra DETOUR
Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Distribuzione indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it
Ingresso con tessera annuale 5 euro + quota partecipativa 10€. Pre-tesseramento QUI. Prenotazioni QUI.
Detour è affiliato all’ASSO.N.A.M. e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Admission: annual membership 5 euros + Entrance fee 10€. Membership Request HERE. Seats Reservation HERE.
Detour is affiliated FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema) and ASSO.N.A.M.

Sostienici / Support Us
Seguici su / Follow us on: