ALBERTO FASULO | 4 – 11 maggio (DOTR014 Preview)

maggio 4, 2014 in Archivio, DOTR014Preview, Film Festival da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con Tucker Film e Nefertiti Film

presenta 

Roma, cinema Detour | 4 – 11 maggio 2014

ALBERTO FASULO

TIR e Rumore Bianco. Il cinema dell’imprevedibilità

fasulo

“…Tutti i viaggi, dal più semplice al più avventuroso, sono processi di scoperta e trasformazione. Detto banalmente: sai da dove parti e sai qual è la tua meta, ma non sai cosa ti succederà lungo il percorso. Questo vale sia per te che viaggi, sia per chi un giorno si ritroverà ad ascoltare il racconto del tuo viaggio. Tutto ciò che puoi fare è organizzarti bene per la partenza, ed è quello che faccio io nel momento in cui preparo il film che ho nel cuore. Una volta in marcia, poi, ciò che è utile lo tieni, ciò che è ingombrante lo lasci, ciò che è destinato a rompersi lo perdi e vai avanti così, lentamente, cercando la strada che ti porti fino alla meta che ti eri prefissato, la meta a cui aneli, la meta che finalmente trovi. Poiché impiego diversi anni nel processo di ricerca, ovviamente, quando finisco un film e incomincio a distanziarmi da esso, vedo sempre quanto la mia vita e la mia professione s’intersechino e si alimentino a vicenda. Sicuramente questi due film (Rumore Bianco e Tir), se fossero stati girati in momenti altri della mia vita, sarebbero stati completamente diversi.” (A. Fasulo)

Friulano, classe 1976, Alberto Fasulo ha cominciato a lavorare nel cinema come assistente alla regia, tra film di fiction e documentari di creazione. Nel 2008, dopo sette anni trascorsi a Roma, ha diretto e prodotto il suo primo lungometraggio, il documentario Rumore Bianco, selezionato in molti festival internazionali e distribuito al cinema in Italia. Il debutto lo ha  fatto segnalare come «nuovo promettente autore» dalla critica italiana. TIR, la sua prima opera di finzione, ha vinto il premio Solinas per la migliore sceneggiatura e il Marco Aurelio d’oro come Miglior Film al Festival Internazionale del Film di Roma 2013. Dal 4 al 11 maggio, il cinema Detour di Roma, in collaborazione con la Tucker Film, dedica una settimana di programmazione all’opera di Fasulo, che sarà gradito ospite e incontrerà il pubblico in sala Domenica 4 e Lunedì 5 maggio.


DOMENICA 4 MAGGIO

Il regista Alberto Fasulo sarà presente alle proiezioni e incontrerà il pubblico in sala
 

ore 19.30 Aperitivo con Alberto Fasulo

ore 20.15  Atto di dolore

di Alberto Fasulo (Italia 2011, 11′)

Untitled-1

Durante la festa dell’Immacolata Concezione, un uomo che prega nel santuario francescano della Madonna della Rosa. La sua mente vaga e si perde nella folla di un Luna Park. Come una ragnatela tesa tra cielo e terra, abbraccia il mondo e tutto ciò che è umano. In un piano sequenza unico, ipnotico e virtuosistico in bianco e nero, Alberto Fasulo filma l’angoscia di uno sguardo desideroso di vita, ma radicato nella forza di gravità.

in esclusiva a Roma al Detour, Miglior Film e Miglior Montaggio al Festival Internazionale del Film di Roma 2013

ore 20.30 TIR (a seguire incontro con il regista)

di Alberto Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′, Versione italiana)
con Branko Zavrsan, Lucka Pockja, Marijan Sestak 

«…Un film che interroga con intelligenza il nostro tempo e la definizione di identità erranti in un’Europa dai confini porosi»  (Premio Solinas)
 
tir-fasulo_2
 

In giro per le strade d’Europa, Branko è diventato un camionista sempre più lontano da tutto e da tutti, e vive isolato nella cabina del suo TIR per dare un presente migliore alla sua famiglia. Notte e giorno e per lunghe settimane, in simbiosi con il suo TIR, ora guadagna tre volte tanto rispetto al suo stipendio d’insegnante di prima, ma tutto ha un prezzo, anche se non sempre quantificabile in denaro.
Alberto Fasulo un giorno perde un treno e finisce per viaggiare su un Tir. Gli si presenta un mondo inatteso che somiglia a quello che vorrebbe. Con TIR il documentarista friulano sperimenta per la prima volta il lavoro con gli attori. Fasulo convince Branko Završan (“No Man’s Land”) a vivere in simbiosi con lui e la sua cinepresa nella cabina di un TIR per tre mesi, dopo avergli fatto prendere la patente di guida e un’assunzione a tempo determinato da autista in una ditta di trasporto italiana.
La sceneggiatura di TIR ha vinto il Premio Solinas 2010 e il film ha vinto al Festival Internazionale del Film di Roma 2013.

Travelling around Europe’s routes, Branko has turned into a truck driver who is farther and farther away from everything and everyone, living on his own in his cabin trying to give his family a better life. Day and night, for long weeks, becoming one with his truck, he now earns three times his wage as a teacher, but everything has a price, even though sometimes it is not measurable in money. One day ALBERTO FASULO misses the train and ends up travelling aboard a truck. An unexpected world, one that looks like the one he’d like to live in, unfolds before him. With Tir, the well-known Friulian documentarist, for the first time, experiences working with actors. Fasulo persuades Branko Završan (“No Man’s Land”) to live as one with him and his camera inside a truck cab for three months, after having him getting his driver’s license and a temp job as a truck driver at an Italian trucking company. Tir was awarded Best Film 2013 at the International Film Festival of Rome. 


LUNEDì 5

Il regista Alberto Fasulo sarà presente alle proiezioni e incontrerà il pubblico in sala

In collaborazione con Tucker Film e Nefertiti Film, in esclusiva a Roma al Detour

ore 18.30 Rumore Bianco

di Alberto Fasulo (Italia 2008 88′, Miglior Film Documentario Ischia Film Festival 2009)

rumore-bianco-fasulo_3

Lungo una terra di frontiera in cui s’incrociano silenzi intensi e vitalità sommerse, scorre il Tagliamento – il “Re dei fiumi alpini”. Spina dorsale di una regione che è stata snodo e crocevia nella storia d’Europa, il fiume è il protagonista di un racconto che indaga la forza della natura e le sue possibilità di resistenza, la quotidianità degli uomini e delle donne, e le loro forme di ostinazione, perché “l’acqua è provvista di memoria”. Osservando il tracciato del fiume e il mondo reale che lo circonda, Rumore bianco intende costruire un racconto che evoca l’idea di cinema come intuizione ed emozione. Si tratta di un’opera cinematografica che ha radici profonde nelle origini del regista e che si sviluppa come una vasta riscoperta dell’inesauribile universo naturale e umano che è il Tagliamento, in stretto collegamento con la natura europea del fiume. La coscienza di una narrazione universale di umanità, memoria, lavoro, tradizioni e cambiamenti del territorio fluviale si fonde con la storia personale del regista.

In northeast Italy is the Tagliamento River, tucked away almost like a secret spot on the border between Veneto and Friuli-Venezia Giulia. This documentary is a poem to that river and the people of the region, spirited, storied, and naturally beautiful.

ore 20.00 Incontro in sala con il regista Alberto Fasulo

a seguire Atto di dolore di A. Fasulo (Italia 2011, 11′)

a seguire TIR di A. Fasulo (Italia 2008, 88′)


CALENDARIO PROIEZIONI

DOMENICA 4
Alla presenza del regista Alberto Fasulo

ore 19.30 Aperitivo con Alberto Fasulo

ore 20.15 Atto di dolore di A. Fasulo (Italia 2011, 11′)

ore 20.30 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

a seguire Incontro con il regista

LUNEDì 5
Alla presenza del regista Alberto Fasulo

ore 18.30 Rumore Bianco di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

ore 20.00 Incontro con il regista

a seguire Atto di dolore di A. Fasulo (Italia 2011, 11′)

a seguire TIR di A. Fasulo (Italia 2008 88′)

MARTEDì 6

ore 21.00 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

MERCOLEDì 7
“CineMamme” Matinée per gestanti e neo-mamme

ore 10.30 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

GIOVEDì 8

ore 21.00 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

SABATO 10

ore 19.30 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)

ore 21.00 Degustazione vini

ore 21.45 Rumore Bianco di A. Fasulo (Italia 2008 88′)

DOMENICA 11 “Cine-Tandem genitori&figli” 

ore 17.00 TIR di A. Fasulo (Italia-Croazia 2013, 85′)
Proiezione abbinata di cartoni animati per bambini (5-8 anni) nella attigua sala foyer

ore 18.30 Rumore Bianco di A. Fasulo (Italia 2008 88′)

***

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma
www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: sottoscrizione minima 5€
Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ Following admissions to screenings: 5€
Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

 

settembre 2014

settembre 13, 2014 in Archivio da cinedetour

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e Laboratori | Esposizioni | Attività per Bambini | Cine Bar | Musica | Video d’Arte e Teatro | Produzione | Distribuzione ed editoria indipendente | Web Radio

Associazione Culturale DETOUR ARCI – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.it – cinedetour@tiscali.it

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€/9€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€/6€ Cineclub Detour è affiliato ad ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema) Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€/9€ Following admissions to screenings: 5€/6€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

Comunicazione riservata ai soci ARCI – Il programma può subire variazioni

CINEMA > DETOUR > SETTEMBRE 2014

 

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con Feltrinelli Real Cinema

presenta 

SABATO 13 ore 21.00

DOMENICA 14 ore 18:00 e ore 20.30

in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema

SALINGER – Il mistero del giovane Holden

di Shane Salerno (USA, 2013, 120′, english version, sottotitolato in italiano)

salinger_film1

 
prima delle proiezioni aperitivo per i soci
 
Il documentario sull’autore che ha sconvolto la letteratura del Novecento. Con le testimonianze di Edward Norton, Martin Sheen, John Cusack, Philip Seymour Hoffman, Tom Wolfe e Gore Vidal.
 Ti trascina dentro, tanto che approdi al finale così, sparato e alla fine… gli sei così riconoscente che vorresti andare a trovarlo” Philip Seymour Hoffman
 Per oltre cinquant’anni, JD Salinger, lo sfuggente autore de Il giovane Holden, è stato oggetto di un flusso inarrestabile di indagini, ricerche e pettegolezzi. Su di lui sono stati scritti ogni sorta di articoli, illazioni e biografie, una di queste talmente controversa da finire in tribunale. Tuttavia, tutti i tentativi di saperne di più sullo scrittore newyorchese preoccupato in maniera maniacale della difesa della sua privacy, sono stati ostacolati dal muro che Salinger aveva alzato intorno a sé. Il “padre” di Holden Caulfield, l’autore di uno dei libri più amati, letti e diffusi del ‘900 è così rimasto in gran parte un enigma, sia per il pubblico che per i media. Almeno sino ad oggi.


An unprecedented look inside the private world of J.D. Salinger, the reclusive author of The Catcher in the Rye.


  MERCOLEDì 17 ore 21.00

SHORT TERM 12

di Destin Daniel Cretton (Usa 2013, 96’, english version, sottotitolato in italiano) 

short_term_12-1

“Grace e Mason lavorano in un centro per ragazzi con problemi familiari, alle prese giorno dopo giorno con tentativi di fuga e complicate situazioni da risolvere. Loro stessi però hanno avuto un’infanzia difficile, e quando lei scopre di essere incinta, arriva il momento di prendere decisioni importanti per le proprie vite”… “Short Term 12 è un film assolutamente sincero, perfetto nella sua imperfezione da produzione indipendente, arricchito da due splendide interpretazioni (Brie Larson al momento ha già vinto una decina di premi per il suo ruolo) che riescono a far provare una stupefacente empatia per personaggi complessi e fuori dal comune. Anche il tema dell’affidamento di ragazzi problematici è trattato senza superficialità e spesso superando il politicamente corretto (lo stesso regista viene da un’esperienza lavorativa in un centro simile allo Short Term 12).” (Alberto Brumana .Il Fatto Quotidiano) Pluripremiato nei festival di mezzo mondo: vincitore del South by Southwest Film Festival, premio del pubblico a Los Angeles, due premi a Maui, Belgio (premio del pubblico a Gent), Estonia (miglior film a Tallin), Spagna (premio del pubblico a Valladolid) e Svizzera (tre premi a Locarno).

I Am Not a Hipster director Destin Daniel Cretton expands his 2008 short of the same name into a feature film depicting the struggles of a compassionate twentysomething contending with some unexpected life developments while working as a supervisor at a home for at-risk teens. Grace (Brie Larson) has dedicated her life to helping kids who have slipped through the cracks of the system. Committed to her job and in love with kindhearted co-worker Mason (John Gallagher Jr.), she’s still struggling to make sense of her own troubled past when she learns that her life is about to change forever. Meanwhile, into the facility walks a young girl who’s been constantly shifted between group homes due to dangerous behavior. Almost immediately, Grace forges a powerful connection with her new charge. Now if Grace can just open up to Mason the way she encourages her kids to open up to her, she may find a way to make peace with the future while still providing support to the kids who depend on her the most. ~ Rotten tomatoes

prima delle proiezioni aperitivo per i soci


 VENERDì 19 ore 21.00

Susurros y éxtasis – il cinema di VICTOR ERICE

victor_erice_1

LO SPIRITO DELL’ALVEARE 

(El espíritu de la colmena)

di Victor Erice (Spagna, 1973, 94′, original spanish version, sottotitoli in italiano)

el-espiritu-de-la-colmena_2

“Se sei suo amico, puoi parlargli quando vuoi. Chiudi gli occhi e chiamalo.”

Spagna, anni ’40. In un paesino dell’altopiano castigliano, un cinematografo ambulante proietta con grande successo il celebre Frankenstein di James Whale. Tra il pubblico vi è la piccola Ana che resta impressionata dalla figura del mostro e soprattutto, dalla scena in cui esso viene ucciso dopo il ritrovamento del cadavere di una bambina con cui stava giocando. La sorella maggiore Isabel, confida ad Ana che in realtà il mostro non è morto (“perchè nel film è tutta finzione”) ma che si nasconde in un casolare abbandonato della zona. La piccola crederà quindi di ritrovarlo quando, durante una delle sue perlustrazioni al casolare, incontrerà un repubblicano ferito. Grazie a Lo Spirito dell’alveare, giustamente considerato uno dei migliori esempi di Cinema che la Spagna abbia mai prodotto, il nome di Erice è entrato di diritto nella cerchia dei grandi maestri della modernità. Pardo d’oro alla carriera all’ultimo festival di Locarno, unico caso di premio alla carriera ad un regista che ha girato soltanto 3 lungometraggi.

In Castile c.1940, a travelling movie theatre brings James Whale’s b/w film classic “Frankenstein” (1931) to a village. (Admission 1 peseta for adults, 2 reales for children.) Two young girls, Isabel and Ana, determine to find the Monster. “The Spirit of the Beehive” is one of only three features and some shorts subject directed by Erice (born 1940). Like such films as Charles Laughton’s “The Night of the Hunter” (1955), it is a masterpiece that can only cause us to wonder what we lost because he didn’t work more. It is simple, solemn, and in the casting of young Ana Torrent, takes advantage of her open, innocent features. 


 SABATO 20 ore 21.00

DOMENICA 21 ore 18:00 e 20.30

DETOUR ON THE ROAD 014

presenta

in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema

SALINGER – Il mistero del giovane Holden

di Shane Salerno (USa, 2013, 120′, english version, sottotitolato in italiano)

prima delle proiezioni aperitivo per i soci

>>vedi scheda film sabato 13<<


 MARTEDì 23 SETTEMBRE ore 21.00

in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema 

DOWNTOWN 81

di Edo Bertoglio (USA, 1981, 72′, english version, sottotitolato in italiano) 

downtown81-image

 prima delle proiezioni aperitivo per i soci

Nell’arco di una giornata a Manhattan, fra il 1980 e il 1981, Jean-Michel Basquiat, allora poco più che un artista di strada, si aggira fra Downtown e Harlem in cerca di un posto dove dormire la sera, Sottobraccio porta uno dei suoi quadri, quelli che poi sarebbero stati valutati decine di migliaia di dollari, ma che al momento vale solo un biglietto da venti e un assegno che Jean-Michel non può incassare. Lungo la via si imbatte in tutto il sottobosco della scena artistica newyorkese di quegli anni: musicisti e spacciatori, modelle e dj, stripper e graffitari. 
Downtown ’81 è  anche una sorta di musical costellato di performance dal vivo nei locali dell’epoca, soprattutto il Mudd Club e la Peppermint Lounge. Girato appunto fra l’80 e l’81 dal regista italo svizzero Edo Bertoglio, era infatti rimasto al palo per mancanza di fondi e fu recuperato solo nel 2000, anno in cui partecipò fuori concorso al Festival di Cannes suscitando grandi entusiasmi. Il suo valore, ancor più che di testimonianza artistica, è quello di reperto archeologico: nessuno avrebbe potuto raccontare con maggior dovizia di particolari e fedeltà di luoghi e personaggi quel particolare periodo della New York in cui tante tendenza artistiche underground – dal rap alla new wave, dalla graffiti art alla videomusic – emergevano tutte insieme nutrendosi l’una dell’altra, e i protagonisti dell’epoca, in primis lo stesso Basquiat, si trovavano a un passo dalla celebrità, ma con ancora un piede affondato nella miseria e nel rischio del fallimento.

Recensione: http://www.schermaglie.it/mondovisioni/120/downtown-81

The film is a day in the life of a young artist, Jean Michel Basquiat, who needs to raise money to reclaim the apartment from which he has been evicted. He wanders the downtown streets carrying a painting he hopes to sell, encountering friends, whose lives (and performances) we peek into. He finally manages to sell his painting to a wealthy female admirer, but he’s paid by check. Low on cash, he spends the evening wandering from club to club, looking for a beautiful girl he had met earlier, so he’ll have a place to spend the night. Downtown 81 not only captures one of the most interesting and lively artists of the twentieth century as he is poised for fame, but it is a slice of life from one of the most exciting periods in American culture, with the emergence of new wave music, new painting, hip hop and graffiti.


 MERCOLEDì 24 ore 21

Susurros y éxtasis – il cinema di VICTOR ERICE

PARDO D’ORO ALLA CARRIERA AL FESTIVAL DEL FILM DI LOCARNO 2014

EL SUR

 di Victor Erice (Spagna/francia, 1983, 94′, original spanish version, sottotitoli in italiano) 

17281344

 prima delle proiezioni aperitivo per i soci

Augustín, medico rabdomante, sua moglie Julia e la figlia Estrella abitano a La Gaviota, una casa nei sobborghi di una città nel Nord della Spagna. Da lì, la ragazza da bimba diventa adolescente mentre sospetta che ci sia un segreto nella vita del padre, forse un’altra donna. A mano a mano che Estrella viene a conoscenza di altri elementi nascosti, la vita in casa inizia a cambiare… 

The film tells the story of a little girl (Sonsoles Aranguren) living somewhere in the north of Spain and fascinated by the secrets of the south seemingly buried in the traits of her father (Omero Antonutti). In her childhood, Estrella’s father is a mysterious world. Growing up, she finds out that he once had a sweetheart (Aurore Clément), and that he’s still in love with her. 


 GIOVEDì 25 SETTEMBRE ore 21.00

AN ANARCHIST LIFE

di Ivan Bormann e Fabio Toich (Italia, 2011, 90′)

a seguire incontro con il regista Ivan Bormann

an_anarchist_life

 prima delle proiezioni aperitivo per i soci

An anarchist life e’ il racconto della vita di Umberto T. Un racconto d’avventura rocambolesca, una storia esemplare, di tensione e pratica rivoluzionaria, tra anarchia ed ironia, semplicità, curiosità, vitalità, attraverso l’Europa intera, le sue guerre e le lotte sociali del Novecento. E’ un racconto su come vivere tutto d’un fiato, di petto, in maniera responsabile, calandosi nelle contraddizioni, “sporcandosi le mani”, mantenendosi nonostante ciò centrati in un’equazione costante tra teoria e prassi. E’ la storia di Umberto Tommasini, originario di Vivaro, Friuli, Regno d’ Italia, 1896, fabbro.

It is a model story, an extraordinary adventure, a tale of revolutionary practice and tension, among anarchy and irony, simplicity, curiosity and vitality all throughout Europe, its wars and the social struggles of the 1900s. It is a story on how to live all in one breath, responsibly, diving into contradictions, “getting one’s hands dirty”, and still keeping one’s balance between theory and practice. It is the story of Umberto Tommasini, a blacksmith born in 1896 in Vivaro a small village in Friuli in the Italian Kingdom.


VENERDì 26 – SABATO 27 – DOMENICA 28 SETTEMBRE

Domiziano Delvaux Cristopharo, in collaborazione con
Samain du cinéma fantastique e Cinema Detour presentano

THE OPTICAL THEATRE FILM FESTIVAL
bizarre fantasy grotesque horror 

optical_theatre-ff

Madame, Monsieur,
Approchez, approchez-vous, n’ayez pas peur…

Il teatro ottico (théâtre optique, in francese) è un dispositivo inventato da Charles-Émile Reynaud nel 1888 per la visione delle sue pantomime luminose e utilizzato per la prima volta in pubblico al museo Grévin di Parigi nel 1892. È stato il primo spettacolo di immagini in movimento proiettate a un pubblico, precedente di tre anni alla prima proiezione di film dei Lumière.

The OPTICAL THEATRE FESTIVAL è una rassegna internazionale di film di genere patrocinata dal regista Domiziano Delvaux Cristopharo (House of Flesh Mannequins, P.O.E. Project of Evil, Red Krokodil) e dagli organizzatori del prestigioso Samain du cinéma fantastique in Francia, di cui OPTICAL THEATRE si presenta come una “estensione”. Fino al XIX secolo non esisteva una netta demarcazione tra scienza e suggestione, tra realtà e fantasia: la trattazione scientifica abbondava infatti di elementi magici e fantastici, mentre le suggestioni e superstizioni fantastiche si appoggiavano quasi sempre sull’osservazione di fenomeni reali dei quali non si sapeva dare spiegazione. Oggi OPTICAL THEATRE è una rassegna che punta sul valore delle proposte, su quel cinema di genere che può ancora far sognare… abbracciando nello spazio giusto tutti coloro che vogliono lasciarsi sorprendere e suggestionare: Live PerformancesMostreAnteprime di film e corti internazionaliClassici da non dimenticare

VENERDI 26
Special Guest FRANK LALOGGIA – Master of Ceremony SERAFINO IORLI

ore 19.30 finger food di benvenuto

ore 20.30 ANTEPRIMA ASSOLUTA: SUBURBAN GOTHIC (2014, sub. ita) di Richard Bates,   regista di Excision

ore 22.00 Teaser del nuovo film di F. Laloggia: MIRO MIRANDA

A seguire: VINTAGE OMAGGIO: SCARLATTI / LADY IN WHITE di F. Laloggia (1988, sub ita)

SABATO 27
Special Guests MIKE ABBATE, GIOVANNI LOMBARDO RADICE, MARCO WERBA – Master of Ceremony SERAFINO IORLI

ore 18.00: finger food di benvenuto

ore 18.30: MONKEY BOY di A. Monti (Ita 2009)

ore 20.00: THE DEFILED di J. Grant (USA 2010, no language)

ore 22.00 ANTEPRIMA ITALIANA DIRECTOR’S CUT: INFLICTED di M. Harris (USA 2012, sub ita)

ore 23.30 FINAL CUT: PHANTASMAGORIA di M. Abbate, D. Cristopharo e T. Martella (Ita/Fra 2014) alla presenza dei registi e del cast

DOMENICA 28
Special Guest FRANCESCO CAMPANINI, ALBERTO D. CATTANEO, ANTONIO TENTORI – Madrina della Serata ROBERTA GEMMA

ore 18.00: CONCORSO CORTOMETRAGGI
Straight Bullet (sub ita) / Heroine (sub ita) / Lip Stick (sub ita)  / Pickett (sub ita) / Sniper (no language) / Liscivia (ita)  / Ruby’s Secret (no language) / Images Aleatories (muto) / Le malinconiche pene del Grom (muto) / The Evil Three (ita)

ore 19.00 finger food in attesa dello spoglio dei voti della giuria popolare e giuria tecnica

ore 19.30 PREMIAZIONE e INCONTRO con F. CAMPANINI regista, A.D. CATTANEO critico cinematografico, A. TENTORI sceneggiatore e saggista. Consegna dei premi (Targhe di LUCA MATTANA)

ore 21.00 FILM INEDITO: DER SAMURAI di Till Kleinert (Ger 2014, sub ita) Official Selection in Berlinale, Tribeca NY, La Samain du cinema fantastique, Fantasia International Film Festival.

ore 22.30 EVENTO EXTREME: ANTEPRIMA MONDIALE: HYDE’S SECRET NIGHTMARE di J. C. Housemann (Ita 2011, VM 18). Alla presenza del cast.


Per maggiori informazioni: 
www.facebook.com/theopticaltheatrefestival

 

 

 

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€/9€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€/6€ Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema) Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ /9€ Following admissions to screenings: 5€/6€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

 

 

SALINGER – Il mistero del giovane Holden di Shane Salerno (DOTR014 Preview)

settembre 13, 2014 in Archivio, DOTR014Preview, Film Festival da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con Feltrinelli Real Cinema

presenta 

SABATO 13 ore 21.00

DOMENICA 14 ore 18:00 e ore 20.30

in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema

SALINGER – Il mistero del giovane Holden

di Shane Salerno (USA, 2013, 120′, english version, sottotitolato in italiano)

salinger_film1

 
prima delle proiezioni aperitivo per i soci
 
Il documentario sull’autore che ha sconvolto la letteratura del Novecento. Con le testimonianze di Edward Norton, Martin Sheen, John Cusack, Philip Seymour Hoffman, Tom Wolfe e Gore Vidal.
 Ti trascina dentro, tanto che approdi al finale così, sparato e alla fine… gli sei così riconoscente che vorresti andare a trovarlo” Philip Seymour Hoffman
 Per oltre cinquant’anni, JD Salinger, lo sfuggente autore de Il giovane Holden, è stato oggetto di un flusso inarrestabile di indagini, ricerche e pettegolezzi. Su di lui sono stati scritti ogni sorta di articoli, illazioni e biografie, una di queste talmente controversa da finire in tribunale. Tuttavia, tutti i tentativi di saperne di più sullo scrittore newyorchese preoccupato in maniera maniacale della difesa della sua privacy, sono stati ostacolati dal muro che Salinger aveva alzato intorno a sé. Il “padre” di Holden Caulfield, l’autore di uno dei libri più amati, letti e diffusi del ‘900 è così rimasto in gran parte un enigma, sia per il pubblico che per i media. Almeno sino ad oggi.


An unprecedented look inside the private world of J.D. Salinger, the reclusive author of The Catcher in the Rye.

Attenzione: appello ai soci e agli amici del Detour

ottobre 13, 2014 in Archivio da cinedetour

ATTENZIONE: APPELLO AI SOCI E AGLI AMICI DEL DETOUR!

 

A distanza di pochi giorni i nostri due storici profili Facebook sono stati sospesi. I motivi non sono ben chiari ma riguardano probabilmente l’inesorabile processo di trasformazione di Facebook dall’iniziale totale gratuità alla progressiva integrazione di funzioni e strumenti disponibili solo a pagamento.
In sostanza ci rimane solo la pagina pubblica che, per quanto visitata e ricca di informazioni, non ci consente di interagire come vorremmo con i nostri soci e simpatizzanti. Soprattutto, dalla pagina pubblica, è impossibile recuperare i quasi 8000 contatti che ci sono stati di colpo sottratti con la sospensione dei due profili, con un danno significativo alla  già limitata possibilità di promuovere un’organizzazione totalmente non-profit come la nostra.

Se volete darci una mano vi preghiamo pertanto di iscrivervi alla nostra pagina pubblica:
https://www.facebook.com/CineDetour
 e facendo clic sul fatidico “mi piace”. Infine, dal menù a tendina che compare, clic su “RICEVI NOTIFICHE”. In questo modo potrete continuare a essere aggiornati sulla nostra programmazione e sulle attività dell’associazione. Grazie di cuore a tutte e a tutti.

 

Few days ago our two Facebook profiles have been suspended. The reasons are not clear but probably relate to the inexorable process of transforming Facebook from the initial total gratuity to the gradual integration of functions and tools available only for a fee.

Only our public FB page is still online and active. But the public page, although rich in information and contributions, does not allow us to interact as we would like with our members and supporters. Most importantly, the public page cannot recover the nearly 8000 contacts that have been suddenly taken away with the suspension of the two profiles, with significant damage to the already limited ability to promote a totally non-profit and cultural organization as ours.

If you want to help us out, please subscribe to our public page: https://www.facebook.com/CineDetour, click the “I like” button, and “Follow”. In this way you will continue to be updated on our programming and activities of our club. Many thanks to all of you. 

click su “MI PIACE” e poi “RICEVI NOTIFICHE” (nel menù a tendina)! Grazie!

LOGOTONDO_ombra

Novembre 2014 | Frances Ha e DOTR014 Preview

novembre 1, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e Laboratori | Esposizioni | Attività per Bambini | Cine Bar | Musica | Video d’Arte e Teatro | Produzione | Distribuzione ed editoria indipendente 

Comunicazione riservata ai soci DETOUR-ARCI – Il programma può subire variazioni

CINEMA > DETOUR > NOVEMBRE 2014

cover_novembre_small

Associazione Culturale DETOUR ARCI – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.it – cinedetour@tiscali.it

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€
Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€
Cineclub Detour è affiliato ad ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€
Following admissions to screenings: 5€ 
Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and sto FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

— 

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

DOTRPreview – DETOUR ON THE ROAD 2014

presenta 

SABATO 1 ore 21 | DOMENICA  2 ore 18.30

LE COSE BELLE

di Agostino Ferrente, Giovanni Piperno (Italia 2013, 88’)

>VAI AL TRAILER<

cosebelle-Adeleballa

prima delle proiezioni snack gratuito per i soci

Il film mostra la fatica e la bellezza di crescere al Sud attraverso le storie di quattro giovani, Adele, Enzo, Fabio e Silvana raccontati in due momenti fondamentali delle loro esistenze: la prima giovinezza nella Napoli piena di speranza del 1999 e l’inizio dell’età adulta in quella paralizzata di oggi. Un viaggio tra tempi diversi, musiche, storie, che restituisce un’età e un tempo ben oltre i confini della città in cui è ambientato; quella Napoli che continua a dimostrarsi il palco delle speranze e delle lotte di un Paese intero. Il documentario di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno è stato premiato al Taormina Film Fest come miglior documentario (Premio Cariddi) definito dalla Giuria del Taormina Film Fest: “uno dei documentari più appassionanti e toccanti degli ultimi anni”.

Naples 1999, two boys and two girls full of hope. Naples 2013, the same protagonists disenchanted in a paralyzed city.

SABATO 1 ore 19 | DOMENICA 2 ore 20
 

Due serate speciali per il film di Vittorio Moroni 

con Save the Children

 in collaborazione con le distribuzioni Lo Scrittoio 50N e Maremosso,
con la rivista online Schermaglie e con Save the Children Italia

Domenica 2 alle ore 20 un aperitivo filippino alla presenza di regista e cast precederà la proiezione del film, abbinata al cortometraggio presentato da Save the Children “Un core dentro stazione Termini” di Samuel Cirpaci. L’autore sarà presente in sala per parlare del suo cortometraggio, vincitore della menzione speciale al TuttoMondo contest 2014. 

Il cortometraggio presentato, prodotto dalla cooperativa CivicoZero con il contributo di Save the Children Italia, nasce da un laboratorio di documentario partecipato. Con questo tipo di iniziative Save the Children, l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare i bambini e a promuovere i loro diritti in tutto il mondo, vuole contribuire a contrastare la povertà educativa in Italia, creando le condizioni perché  i giovani che vivono in contesti a rischio di povertà ed esclusione sociale abbiano la possibilità concreta di coltivare ed esprimere liberamente capacità, talenti e aspirazioni.

Le proiezioni di domenica 2 novembre saranno introdotte da  Pietro Del Soldà, conduttore di “Tutta la città ne parla” di Radio3 Rai. Interverrà per Save the Children Italia Antonella Inverno.

Se chiudo gli occhi non sono più qui sarà proiettato in italiano con l’aggiunta di sottotitoli in inglese per favorire la partecipazione del pubblico straniero residente a Roma.

 
SE CHIUDO GLI OCCHI
 
NON SONO PIÙ QUI
 
 di Vittorio Moroni (Italia, 2013-14, 105′, Versione originale italiana, English subtitles)
 
 
Se-chiudo-gli-occhi-non-sono-più-qui-Giorgio-Colangeli_2
 
SE CHIUDO GLI OCCHI NON SONO PIU’ QUI, che è stato presentato lo scorso anno al Festival Internazionale del film di Roma e ha partecipato al Santa Barbara International Film Festival 2014, è il quarto lavoro del regista sondriese Vittorio Moroni (Tu devi essere il lupo, Le ferie di Licu, Eva e Adamo) che vede, tra i protagonisti, anche Beppe Fiorello e Giorgio Colangeli.
 Kiko (Mark Manaloto), sedici anni, ha perso il padre italiano in un incidente e vive con la madre filippina Marilou e il suo nuovo compagno Ennio (Giuseppe Fiorello), un caporale che sfrutta immigrati clandestini in cantieri edili. Ogni giorno dopo scuola Kiko è costretto a lavorare per Ennio. Sente di vivere nel pianeta sbagliato. C’è un solo posto dove è possibile sognare: un vecchio autobus abbandonato che il ragazzo ha trasformato nel suo rifugio. L’incontro con Ettore (Giorgio Colangeli), un vecchio amico del padre che si offre di aiutarlo negli studi, cambierà il suo destino. Quell’uomo, però, nasconde un segreto….

The movie will be screened in Original Italian version with english subtitles. Kiko is a teenager whose now dead father was Italian and his mother Marilou is from the Philippines. They live with Ennio, mother’s new boyfriend, a foreman who recruits and exploits illegal migrant workers. Kiko goes to school but at the same time he is forced to work in Ennio’s building yards. He feels he lives in a wrong planet. There’s only one place where Kiko can dream: an old abandoned bus in a dump yard that he’s turned into his private refuge. One day it seems his fate could change: an elderly friend of his father’s, Ettore, comes looking for Kiko and offers to become a strange kind of tutor for him. But one day Ettore reveals to Kiko his real identity… 


 

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

DOTRPreview – DETOUR ON THE ROAD 2014

in collaborazione con WHALE PICTURES

presenta 

MARTEDì 4 – GIOVEDì 6 – SABATO 8 ore 21

DOMENICA 9 ORE 19 e ORE 21

FRANCES HA

di NOAH BAUMBACH (Usa 2012, 86’, commedia, english version, sottotitoli in italiano)

 >VAI AL TRAILER<

frances_ha

prima della proiezione piccolo snack per i soci

Frances vive simbioticamente con Sophie in un appartamentino in affitto a New York. Le sue relazioni quanto il suo quasi-lavoro di ballerina sono inconcludenti e le porte che potrebbero aprirsi per lei, e solo per lei, sfumano come treni in corsa. La protagonista è una Greta Gerwig meravigliosa e scanzonata. La sua Frances si aggira tra Brooklyn, Chinatown, Sacramento, Parigi e cene imbarazzanti con coetanei realizzati nella vita come fosse un cerbiatto. Baumbach sviluppa l’idea originale dell’attrice protagonista, sua compagna nella vita, in una storia metropolitana sospesa tra atmosfere alla Woody Allen d’annata e ambizioni da palcoscenico alla Flashdance. La sceneggiatura è densa d’ironie della sorte. Distribuito Italia da Whale Pictures, questa piccola grande commedia, sincera e arguta, è un lavoro con una protagonista e un autore che meritano di essere seguiti perché finora ce ne hanno fatte vedere delle belle.

Noah Baumbach’s black-and-white New York romp may feel tossed-off, but like the early French New Wave films that inspired it, this affectionate portrait of wayward young folks trying to survive, emotionally and professionally, in the big city is both touching and meaningful.


 

GIOVEDì 6 ore 21

DETOUR ON THE ROAD 2014 presenta

IN COLLABORAZIONE CON WHALE PICTURES

FRANCES HA

di NOAH BAUMBACH (Usa 2012, 86’, commedia, english version, sottotitoli in italiano) 

prima delle proiezioni snack gratuito per i soci

Per la sinossi vedi martedì 4

frances_ha_58092565_st_1_s-high


 SABATO 8 ore 21 e DOMENICA 9 ore 19 e ore 21 

DETOUR ON THE ROAD 2014 presenta

In collaborazione con WHALE PICTURES

FRANCES HA

di Noa Baumbach (Usa 2012, 86’, commedia, english version, sottotitoli in italiano) 

Per la sinossi vedi martedì 4


MARTEDì 11 ore 21

Serata con presentazione e proiezione di film a cura di

ViSiOnI – INCONTRI DI CINEMA

“E’ buffo come i colori del mondo divengano veri soltanto quando uno li vede sullo schermo” (Alex in Arancia Meccanica, S. Kubrick, 1971)

18703

Per il programma dettagliato e informazioni: http://forumcinema.blog.tiscali.it

Per partecipare agli incontri è preferibile prenotarsi scrivendo a visioni@gmelies.it

leggi Cos’è Visioni


VENERDì 14

ore 19.30

Presentazione novità editoriali in collaborazione con libreria Einaudi (ingresso gratuito per soci ARCI)

ANTONELLA LATTANZI presenta PRIMA CHE TU MI TRADISCA

antonella-lattanzi-prima-che-tu-mi-tradisca-einaudi-fieramente-2014-fiera-libro-subiaco

Sensuale, violento, ironico, Prima che tu mi tradisca racconta gli anni ’90 e i 2000 trasfigurandoli nei corpi di due ragazze – adolescenti prima, giovani donne dopo -; la grande Storia e le piccole storie si scontrano e si mescolano, reale e fantastico, verità e menzogna si confondono, a partire da un inconfessabile segreto che guiderà Angela e Michela da Bari a Roma, passando per il rogo del Petruzzelli, il mitico gol di Antonio Cassano, la Roma innevata del 2012, la liberazione del capofamafia Savinuccio, il rifiuto delle origini, della famiglia, della maternità.
Dal momento in cui Angela scompare, proprio mentre sua sorella minore sta entrando faticosamente nell’adolescenza, Michela smette di essere una ragazza qualunque e si prende carico di una tragica missione: che fine ha fatto sua sorella maggiore?
Senza rinunciare al letterario e alla ricerca sulla lingua, Antonella Lattanzi ci offre una narrazione sempre tesa e vibrante, che si apre al nero e al thriller per raccontare il passaggio dal XX al XXI secolo, dal Sud al Nord, da un’Italia ancora piena di speranza a quella implosa, deragliata, dei giorni nostri.

 


MERCOLEDì 19 ore 21

in collaborazione con Lo Scrittoio

NON LO SO ANCORA

di Fabiana Sargentini (Italia, 2013, 83′) Con Donatella Finocchiaro e Giulio Brogi

Interverrà in sala la regista Fabiana Sargentini

Donatella-Finocchiaro_sargentini

“Fine estate sul mare. Un’attesa improvvisa, un incontro casuale. Un’amicizia tra un uomo e una donna che dura solo 24 ore ma lascerà un segno profondo nella loro vita.”

Una mattina di settembre in una località turistica, nel parcheggio di un ospedale, Giulia (D. Finocchiaro) ed Ettore (G. Brogi) si incontrano per caso. Giulia ha raggiunto l’ospedale per sottoporsi a esami ginecologici in base ai quali si deciderà se è incinta oppure se è affetta da menopausa precoce. Ettore, che è affetto da una tosse insistente, quasi la investe uscendo dallo stesso ospedale. Scoperta l’impossibilità di prendere un treno per il ritorno a causa di uno sciopero i due trascorrono l’intera giornata insieme, un arco di tempo che cambierà il loro modo di guardare al futuro.
Fabiana Sargentini, ottima documentarista, esordisce nel lungometraggio di finzione con una storia co-sceneggiata da Morando Morandini, che ci propone l’incontro tra due persone di età diversa, entrambe turbate nell’intimo da incertezze esistenziali.


 


 

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

DOTRPreview – DETOUR ON THE ROAD 2014

presenta 

VENERDì 21 | SABATO 22 ore 20.30/22.30| DOMENICA 23 ore 19.30/21

In collaborazione con AXELOTIL – Pablo Distribuzione Indipendente

L’AMMINISTRATORE

di Vincenzo Marra (Italia, 2013, 71’)

l-amministratore-3-vincenzo-marra

Umberto Montella, amministratore di numerosi condomini a Napoli, lavora con la sua famiglia gestendo le riunioni e i problemi quotidiani di piccola e grande portata, nei condomini dei ricchi e dei poveri, dove spesso lo scontro con il proprio vicino diventa la valvola di sfogo per tirare avanti.

ENG Umberto Montella, administrator of a number of buildings in Naples, ferries us into the different essences of the city, in the apartments of the rich and poor, where the conflict with one’s own neighbor often becomes a way to vent steam, to help scrape by.

Introduzione di Gianluca Arcopinto (Produttore, distributore PABLO)


MARTEDì 25 ore 21.00

Serata con presentazione e proiezione di film a cura di

ViSiOnI – INCONTRI DI CINEMA

“E’ buffo come i colori del mondo divengano veri soltanto quando uno li vede sullo schermo” (Alex in Arancia Meccanica, S. Kubrick, 1971)

18703

Per il programma dettagliato e informazioni: http://forumcinema.blog.tiscali.it

Per partecipare agli incontri è preferibile prenotarsi scrivendo a visioni@gmelies.it

leggi Cos’è Visioni

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

DETOUR ON THE ROAD 2014

presenta 


GIOVEDì 27 ore 21

in collaborazione con Nomad Film distribution

MASTER OF THE UNIVERSE

Di Marc Bauder (Austria/Ger 2013, 90’, original version, sottot ita)

Premio della Semaine de la Critique al Festival di Locarno 2013

master_of_the_universe

Marc Bauder incontra Rainer Voss, fino a qualche anno fa uno dei “dominatori dell’universo”, broker al soldo di banche e società d’investimento che trattano e scambiano denaro per centinaia di milioni di euro al giorno. Dentro un edificio che potrebbe essere la sede di una banca, quasi come se fosse dentro la pancia di un mostro potente e invisibile, Bauder interroga Voss che, con diligenza e precisione, prova a descrivere quel che ha visto nei suoi anni passati a ingrassare quel mostro.

ENG “Forget “Wall Street” and the “Wolf” thereof: Rainer Voss is the real deal, just as chilling but not so funny. The former investment banker is interviewed at length in Marc Bauder’s riveting docu “Master of the Universe,” shot in the emptied rooms of a defunct financial institution that stands as physical testimony to the unbridled hubris to which Voss, like an addict, hitched his career. Less a portrait of an individual than of an unchecked culture where the lure of staggering profits eliminates ethics, “Universe” subtly exposes the pernicious effects of deregulation and does so in an ingeniously cinematic manner.” (Variety)


VENERDì 28 ore 19.30

Friends in Rome & Detour present

CINE FRIENDS

The best Italian movies, not only pizza, spaghetti and mandolino…

All movies are shown in Italian with English subtitles / Serata di proiezione di cinema italiano sottotitolato in inglese.

h7.30 p.m. Meeting time and welcome drink A chance to socialize and network while mingling with an international crowd.

h9.00 p.m. Screening / proiezione

Per il programma dettagliato, info e prenotazioni / For further information and reservation
please contact: cinedetour@tiscali.it / www.friendsinrome.com


DOMENICA 30 ore 19 / ore 21

DETOUR ON THE ROAD 2014 presenta

FRANCES HA

di NOAH BAUMBACH (Usa 2012, 86’, commedia, english version, sottotitoli in italiano)

 >VAI AL TRAILER<

frances_ha

prima della proiezione piccolo snack per i soci

Frances vive simbioticamente con Sophie in un appartamentino in affitto a New York. Le sue relazioni quanto il suo quasi-lavoro di ballerina sono inconcludenti e le porte che potrebbero aprirsi per lei, e solo per lei, sfumano come treni in corsa. La protagonista è una Greta Gerwig meravigliosa e scanzonata. La sua Frances si aggira tra Brooklyn, Chinatown, Sacramento, Parigi e cene imbarazzanti con coetanei realizzati nella vita come fosse un cerbiatto. Baumbach sviluppa l’idea originale dell’attrice protagonista, sua compagna nella vita, in una storia metropolitana sospesa tra atmosfere alla Woody Allen d’annata e ambizioni da palcoscenico alla Flashdance. La sceneggiatura è densa d’ironie della sorte. Distribuito Italia da Whale Pictures, questa piccola grande commedia, sincera e arguta, è un lavoro con una protagonista e un autore che meritano di essere seguiti perché finora ce ne hanno fatte vedere delle belle.

Noah Baumbach’s black-and-white New York romp may feel tossed-off, but like the early French New Wave films that inspired it, this affectionate portrait of wayward young folks trying to survive, emotionally and professionally, in the big city is both touching and meaningful.

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€
Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ Following admissions to screenings: 5€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

 

 

 
 

SE CHIUDO GLI OCCHI NON SONO PIÙ QUI di Vittorio Moroni – Incontro autore e cast (DOTR014 Preview)

novembre 1, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con le distribuzioni 50 Notturno, Lo Scrittoio, Maremosso,
la rivista online Schermaglie e con Save the Children Italia

presenta  

Due serate speciali per il film di Vittorio Moroni 

con Save the Children

Cinema Detour – Sabato 1 Novembre ore 19.00 | Domenica 2 Novembre ore 20.00

Domenica 2 alle ore 20 un aperitivo filippino alla presenza di regista e cast precederà la proiezione del film, abbinata al cortometraggio presentato da Save the Children “Un core dentro stazione Termini” di Samuel Cirpaci. L’autore sarà presente in sala per parlare del suo cortometraggio, vincitore della menzione speciale al TuttoMondo contest 2014. 

Il cortometraggio presentato, prodotto dalla cooperativa CivicoZero con il contributo di Save the Children Italia, nasce da un laboratorio di documentario partecipato. Con questo tipo di iniziative Save the Children, l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare i bambini e a promuovere i loro diritti in tutto il mondo, vuole contribuire a contrastare la povertà educativa in Italia, creando le condizioni perché  i giovani che vivono in contesti a rischio di povertà ed esclusione sociale abbiano la possibilità concreta di coltivare ed esprimere liberamente capacità, talenti e aspirazioni.

Le proiezioni di domenica 2 novembre saranno introdotte da Pietro Del Soldà, conduttore di “Tutta la città ne parla” di Radio3 Rai. Interverrà per Save the Children Italia Antonella Inverno.

Se chiudo gli occhi non sono più qui sarà proiettato in italiano con l’aggiunta di sottotitoli in inglese per favorire la partecipazione del pubblico straniero residente a Roma.

 
SE CHIUDO GLI OCCHI
 
NON SONO PIÙ QUI
 
 di Vittorio Moroni (Italia, 2013-14, 105′, Versione originale italiana, English subtitles)
 
 
Locandina_Sechiudo_mid
 
 
 
 
Il film, che è stato presentato lo scorso anno al Festival Internazionale del film di Roma e ha partecipato al Santa Barbara International Film Festival 2014, è il quarto lavoro del regista sondriese Vittorio Moroni (Tu devi essere il lupo, le ferie di Licu, Eva e Adamo) che vede, tra i protagonisti, anche Beppe Fiorello e Giorgio Colangeli.
 
Kiko (Mark Manaloto), sedici anni, ha perso il padre italiano in un incidente e vive con la madre filippina Marilou e il suo nuovo compagno Ennio (Giuseppe Fiorello), un caporale che sfrutta immigrati clandestini in cantieri edili. Ogni giorno dopo scuola Kiko è costretto a lavorare per Ennio. Sente di vivere nel pianeta sbagliato. C’è un solo posto dove è possibile sognare: un vecchio autobus abbandonato che il ragazzo ha trasformato nel suo rifugio. L’incontro con Ettore (Giorgio Colangeli), un vecchio amico del padre che si offre di aiutarlo negli studi, cambierà il suo destino. Quell’uomo, però, nasconde un segreto.
 
Con uno stile delicato e rispettoso della sensibilità del suo protagonista, il documentarista Moroni riesce a creare un affresco poetico di emozioni attorno alla storia di un ragazzo speciale. Il film affronta temi importanti e contemporanei dall’importanza di avere una guida nel momento cruciale dell’adolescenza, all’integrazione dei ragazzi di seconda generazione, dallo sfruttamento dell’immigrazione clandestina, alla dispersione scolastica.Il film sarà proiettato in italiano con l’aggiunta di sottotitoli in inglese per favorire la partecipazione del pubblico straniero residente a Roma.
 
The movie will be screened in Original Italian version with english subtitles. 
Kiko is a teenager whose now dead father was Italian and his mother Marilou is from the Philippines. They live with Ennio, mother’s new boyfriend, a foreman who recruits and exploits illegal migrant workers. Kiko goes to school but at the same time he is forced to work in Ennio’s building yards. He feels he lives in a wrong planet. There’s only one place where Kiko can dream: an old abandoned bus in a dump yard that he’s turned into his private refuge. One day it seems his fate could change: an elderly friend of his father’s, Ettore, comes looking for Kiko and offers to become a strange kind of tutor for him. But one day Ettore reveals to Kiko his real identity… 
 
 
Le serate sono organizzate in collaborazione con le distribuzioni Lo Scrittoio e Maremosso, e con la rivista online Schermaglie
 

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

LE COSE BELLE di A.Ferrente e G.Piperno – Incontro in sala con gli autori (DOTR014 Preview)

novembre 2, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

in collaborazione con Istituto Luce

presenta

Roma, Cinema Detour | Ottobre-Novembre 2014

SAB 1 ore 21.00 – DOM 2 ore 18.30

 

LE COSE BELLE

di Agostino Ferrente, Giovanni Piperno (Italia 2013, 88’)

>VAI AL TRAILER<

le_cose_belle

prima delle proiezioni snack gratuito per i soci

Il film mostra la fatica e la bellezza di crescere al Sud attraverso le storie di quattro giovani, Adele, Enzo, Fabio e Silvana raccontati in due momenti fondamentali delle loro esistenze: la prima giovinezza nella Napoli piena di speranza del 1999 e l’inizio dell’età adulta in quella paralizzata di oggi. Un viaggio tra tempi diversi, musiche, storie, che restituisce un’età e un tempo ben oltre i confini della città in cui è ambientato; quella Napoli che continua a dimostrarsi il palco delle speranze e delle lotte di un Paese intero. Il documentario di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno è stato premiato al Taormina Film Fest come miglior documentario (Premio Cariddi) definito dalla Giuria del Taormina Film Fest: “uno dei documentari più appassionanti e toccanti degli ultimi anni”.

Naples 1999, two boys and two girls full of hope. Naples 2013, the same protagonists disenchanted in a paralyzed city.

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997. All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

 

NON LO SO ANCORA di Fabiana Sargentini. Incontro con la regista (DOTR014 Preview)

novembre 19, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

in collaborazione con Lo Scrittoio

presenta
_

NON LO SO ANCORA

di Fabiana Sargentini (Italia, 2013, 83′)
Con Donatella Finocchiaro e Giulio Brogi

CINEMA DETOUR – MERCOLEDì 19 ore 21

Interverrà in sala la regista Fabiana Sargentini


Donatella-Finocchiaro-Non-lo-so-ancora-7373

“Fine estate sul mare. Un’attesa improvvisa, un incontro casuale. Un’amicizia tra un uomo e una donna che dura solo 24 ore ma lascerà un segno profondo nella loro vita.”

Una mattina di settembre in una località turistica, nel parcheggio di un ospedale, Giulia (D. Finocchiaro) ed Ettore (G. Brogi) si incontrano per caso. Giulia ha raggiunto l’ospedale per sottoporsi a esami ginecologici in base ai quali si deciderà se è incinta oppure se è affetta da menopausa precoce. Ettore, che è affetto da una tosse insistente, quasi la investe uscendo dallo stesso ospedale. Scoperta l’impossibilità di prendere un treno per il ritorno a causa di uno sciopero i due trascorrono l’intera giornata insieme, un arco di tempo che cambierà il loro modo di guardare al futuro.
Fabiana Sargentini, ottima documentarista, esordisce nel lungometraggio di finzione con una storia co-sceneggiata da Morando Morandini, che ci propone l’incontro tra due persone di età diversa, entrambe turbate nell’intimo da incertezze esistenziali.

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€
Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ Following admissions to screenings: 5€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

L’AMMINISTRATORE di Vincenzo Marra. Incontro con Gianluca Arcopinto (DOTR014 Preview)

novembre 21, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con AXELOTIL – Pablo Distribuzione Indipendente

presenta  

_

L’AMMINISTRATORE

di Vincenzo Marra (Italia 2013, 71’)

VENERDì 21 | SABATO 22 ore 20.30/22.30| DOMENICA 23  ore 19.30/21 novembre 2014

Introduzione in sala di Gianluca Arcopinto (produttore, distributore PABLO)

amministratore_vincenzo_marra

Umberto Montella, amministratore di numerosi condomini a Napoli, lavora con la sua famiglia gestendo le riunioni e i problemi quotidiani di piccola e grande portata, nei condomini dei ricchi e dei poveri, dove spesso lo scontro con il proprio vicino diventa la valvola di sfogo per tirare avanti.

ENG Umberto Montella, administrator of a number of buildings in Naples, ferries us into the different essences of the city, in the apartments of the rich and poor, where the conflict with one’s own neighbor often becomes a way to vent steam, to help scrape by.

“Non è facile la vita di un amministratore tra preventivi e consuntivi, ostilità e paranoia, convivenze e attriti di palazzo. Non è facile amministrare un’umanità varia pronta a ‘vendere’ il vicino per tornaconto o anche solo per noia. Eppure Umberto Montella, avvocato e amministratore di condomini a Napoli, pratica il ruolo con disinvoltura, frequentando con coscienza e cognizione le geometrie dell’architettura condominiale. Dietro la scrivania e dentro gli alloggi dei suoi singolari amministrati, lamentosi e rassegnati di fronte alle spese ordinarie e a quelle straordinarie, l’avvocato Montella passa in rassegna appartamenti e inquilini, biasimando e decantando, gratificando e negoziando, ragionando e sofisticando. Con la stessa scrupolosità lo pedina invisibile lo sguardo di Vincenzo Marra, che elabora il reale e sfrutta appieno il potenziale narrativo dei palazzi di Montella, ‘costruendo’ dei personaggi che il cinema di finzione non si sogna neppure.  L’amministratore assume il condominio a specchio dell’attuale società nazionale, esplorando le problematiche dell’alienazione contemporanea e dell’incerta esperienza del reale.[…] Muovendosi tra due estremi, dalle ville di Posillipo alla periferia di San Giovanni a Teduccio, Montella intrattiene e si intrattiene nei salotti o sull’uscio, davanti a un caffè e dietro agli occhiali, ‘raccontandoci’ con sottile ironia la convivenza coatta dove si intrecciano disprezzo e passione. Moltiplicando e parcellizzando i punti di vista, L’amministratore dice della miseria parsimoniosa e dell’indolenza di una pensionata, dell’oblio progressivo di sentimenti integri e della decadenza fatale di una famiglia borghese, dell’umiltà e del senso di appartenenza di una coppia ottuagenaria, della frustrazione e della meschinità applicata di una vicina di casa, della scarsa conoscenza e coscienza pubblica del nostro Paese. Tra cambiali in disuso e muri umidi, tra mare chiaro e vicoli scuri, il documentario di Marra testimonia una complessità antropologica, ‘governata’ da un amministratore cortese che cerca soluzioni per stabilire pratiche di coesistenza e di partecipazione. “ (my movies)

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€
Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ Following admissions to screenings: 5€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on:

 

 

 
 

MASTER OF THE UNIVERSE di Marc Bauder (DOTR014 Preview)

novembre 23, 2014 in Archivio, DOTR014Preview da cinedetour

Con il sostegno di        Patrocinio di
logo_reg_tras_small     ROMA CAPITALE
Municipio I
logo-comune-roma-municipio_small

 

Detour On the Road Film Fest _  Preview 2014

In collaborazione con Nomad Film distribution

presenta 

GIOVEDì 27 NOVEMBRE ore 21

_

MASTER OF THE UNIVERSE

Di Marc Bauder (Austria/Ger 2013, 90’, original version, sottot ita)

Premio della Semaine de la Critique al Festival di Locarno 2013

>VIA AL TRAILER

master_cover_nomad

Marc Bauder incontra Rainer Voss, fino a qualche anno fa uno dei “dominatori dell’universo”, broker al soldo di banche e società d’investimento che trattano e scambiano denaro per centinaia di milioni di euro al giorno. Dentro un edificio che potrebbe essere la sede di una banca, quasi come se fosse dentro la pancia di un mostro potente e invisibile, Bauder interroga Voss che, con diligenza e precisione, prova a descrivere quel che ha visto nei suoi anni passati a ingrassare quel mostro.

ENG “Forget “Wall Street” and the “Wolf” thereof: Rainer Voss is the real deal, just as chilling but not so funny. The former investment banker is interviewed at length in Marc Bauder’s riveting docu “Master of the Universe,” shot in the emptied rooms of a defunct financial institution that stands as physical testimony to the unbridled hubris to which Voss, like an addict, hitched his career. Less a portrait of an individual than of an unchecked culture where the lure of staggering profits eliminates ethics, “Universe” subtly exposes the pernicious effects of deregulation and does so in an ingeniously cinematic manner.” (Variety)

 

LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles

Ingresso riservato ai soci ARCI Primo ingresso con tessera associativa annuale: 8€ Ingresso alle proiezioni successive e alle attività: quota di adesione 5€
Cineclub Detour è affiliato all’ARCI-UCCA e alla FICC (Federazione Italiana Circoli Cinema)
Per il tesseramento è preferibile arrivare con almeno 15 minuti di anticipo prima dell’inizio dello spettacolo

For ARCI members only. Annual membership including first admission: 8€ Following admissions to screenings: 5€ Cineclub Detour is affiliated to ARCI-UCCA and to FICC
Please kindly arrive 15-20 minutes before the film starts to allow time needed for membership

Sostienici / Support Us

Seguici su / Follow us on: