SINESTESIA CAIRO 13 | il cinema italo-egiziano di Maged El Mahedy | in collaborazione con AMNESTY INTERNATIONAL

Venerdì 16 Marzo 2018 ore 20.30
Roma Cinema Detour, Via Urbana 107 Roma
On the Road Film Festival Preview 2018

Proiezione e incontro con il regista, già vincitore del Torino Film Festival, Maged El Mahedy.
Amnesty International partecipa alla serata,  con l’intervento  introduttivo di Laura Renzi, responsabile  della campagna “Coraggio” per i difensori dei diritti umani della Sezione italiana di AI, e con un punto informativo e di raccolta firme per gli appelli del  gruppo Roma centro
. 

 

SINESTESIA CAIRO 13

scritto e diretto da Maged El Mahedy (2017, Egitto/Italia, v.o. arabo sott. italiano) 
Musiche di Koram Jablonko, Ahmad Elsawy
Cast: Adel Saad, Somallah Ibrahim, Mohammed Abla, Mostafa Rezk, Abderahman Adam, Abul Wafa Hamada, Hussein Fekry
Produzione: Neghma Film
Montaggio: Maria Cristina Marra, Sergio Ponzio

 

“…per capire a pelle, con l’occhio l’orecchio e la bocca, cosa sta succedendo nell’Egitto rimilitarizzato da al-Sisi e perché una sollevazione popolare ha rovesciato i fratelli musulmani…”  da Top Five, la classifica (impossibile) dei migliori film del 2017, Roberto Silvestri su IlCiottaSilvestri

Giugno 2013. Il documentarista Maged El-Mahedy ritorna al Cairo – dopo la rivoluzione del 25 gennaio 2011 che ha portato alla caduta di Mubarak – per girare un film sulla Sfinge e rilanciare il turismo in Egitto. Si trova di fronte a un’altra rivolta, stavolta contro il Presidente eletto democraticamente Morsi e il suo governo dei fratelli musulmani. Maged viene travolto dagli eventi ed entra in un stato di sinestesia in cui riscopre una parte intima della sua infanzia, svelando frammenti della sua identità divisa tra Egitto e Italia.


Nato in Egitto nel 1958, Maged El-Mahedy dopo essersi laureato in filosofia nel 1983 si è trasferito a Roma, dove ha conseguito il diploma presso l’Istituto Nazionale di Cinematografia. Interprete e insegnante di arabo, nel 1996 ha diretto il cortometraggio Ritratto di un giovane immigrato, presentato al 14° Festival internazionale cinema giovani di Torino. Dal 1998 al 2000 è tornato in Egitto per lavorare come direttore di rete, prima di Nile Tv e poi di ArabArt, mentre nel 2002 il suo mediometraggio Salam Viterbo ha partecipato al Festival di Locarno. I Don’t Speak Very Good, I Dance Better (2012) ha vinto il premio come miglior documentario italiano al Torino Film Festival.



LOGOTONDO_ombra

Cinema | Corsi e laboratori | Esposizioni | attività per bambini | Cinebar | Musica | Video d’arte | Teatro | Produzione Distribuzione Editoria indipendente

Associazione Culturale Detour – Via Urbana 107 Roma www.cinedetour.itcinedetour@tiscali.it

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Ingresso: tessera annuale 4€ + quota partecipativa 5€
E’ necessaria la pre-iscrizione sul nostro sito.

Art-house cinema in Downtown Rome since 1997.
All movies are screened in their original languages with italian or english subtitles